Sesso tra pazienti in Psichiatria: “Servono più infermieri in reparto”

Dopo l’episodio denunciato ieri dagli operatori sanitari del Santissima Trinità, intervengono i sindacati: “I pazienti  vanno assistiti e sorvegliati, ma servono più infermieri in reparto”

Sesso tra due pazienti di Psichiatria 2, al  Santissima Trinità di Cagliari. Dopo la denuncia degli infermieri del reparto, ora interviene il sindacato. “E’ grottesco che episodi del genere si verifichino in un ospedale – spiega Paolo Cugliara, segretario provinciale Fials – Questo succede perché non ci sono abbastanza infermieri in un reparto dove, oltretutto, sono presenti pazienti che hanno particolare bisogno di assistenza e di essere continuamente sorvegliati”.

L’appello alla Asl. “Occorre adeguare subito gli organici nel reparto – continua Cugliara – Probabilmente ci sono state delle carenze anche dal punto di vista organizzativo dei dipendenti, ma non si può lavorare in queste condizioni: è a rischio la sicurezza degli infermieri, e degli stessi degenti”. Un disagio denunciato dagli stessi operatori sanitari in una lettera inviata alcuni giorni fa alla Asl 8, al primario del reparto e ai sindacati Rsu, Fials, Uil e Cgil. “Il Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura 2, ha 12 posti letto – scrivono nel documento – ma in realtà sono 18 quelli presenti che spesso vengono occupati e superati ponendo a grave rischio il personale e i pazienti”. E poi la richiesta di chiarimenti sulla presenza sempre più numerosa di ospiti non ricoverati. “Vorremmo capire – chiede Cugliara – perché il Pronto soccorso non prende in considerazione molti malati psichici, che poi vengono tenuti in osservazione nel reparto di Psichiatria già sovraffollato”.