Se ne è andato Francesco Morelli, addio al “padre” dello Ied

E’ mancato ieri sera Francesco Morelli, fondatore e Presidente dell’Istituto Europeo di Design, conosciutissimo in tutta la Sardegna

E’ mancato ieri sera Francesco Morelli, fondatore e Presidente dell’Istituto Europeo di Design. “Desidero consegnare al futuro uno IED che pensa e che pone sempre al centro della propria riflessione gli studenti, il vero motore del nostro lavoro. Giovani da guidare in una galassia di opportunità, non solo quelle del proprio quartiere ma del mondo intero”. Con queste parole Francesco Morelli festeggiava lo scorso ottobre presso La Triennale di Milano i 50 anni dell’Istituto Europeo di Design. IED nasce dal suo pensiero nel 1966, unica Scuola di formazione in ambito creativo ad aver mantenuto nel tempo una matrice totalmente italiana. U

na vocazione prima di tutto, ovvero i giovani, la loro formazione, la loro educazione nel rispetto sempre di una visione innovativa e internazionale, che negli anni ’60 era di fatto rivolta all’Europa. “In questo momento di grande emozione per me e per il Gruppo che mi trovo a rappresentare – dichiara Riccardo Marzullo, Amministratore Delegato dell’Istituto Europeo di Design – voglio ricordare la grandezza dell’uomo che rappresenta il DNA dell’Istituto Europeo di Design. La sua straordinaria visione e la capacità di stare al passo con i tempi, guardando sempre ai giovani e alle sfide del mondo contemporaneo, lo hanno reso una figura imprescindibile nel panorama internazionale della formazione e della cultura del design. Con queste parole vorrei trasmettere il mio grazie a colui che ha reso possibile 50 anni di questa bellissima storia che è lo IED, con l’impegno di portarla avanti con gli stessi valori che lui stesso, personalmente, ci ha trasmesso”. Oggi IED è un network internazionale che è uscito dai confini nazionali raggiungendo Spagna e Brasile, con 11 sedi attive in 3 paesi del mondo. Migliaia di ex-studenti provenienti da 130 nazioni differenti hanno attraversato le sedi dell’Istituto Europeo di Design in questi anni. Una comunità globale di giovani, creativi, docenti, professionisti nata dal pensiero straordinario e visionario di una sola persona. Questo è l’Istituto Europeo di Design che oggi Francesco Morelli lascia ai giovani di domani.


In questo articolo: