Quartu, viale Colombo come una pista di formula uno: “Auto incuranti dei passanti”

La settimana scorsa una ragazza è stata investita mentre percorreva il viale in bicicletta, ieri un giovane cane è stato travolto e ucciso mentre era al guinzaglio con la sua padrona, nelle strisce pedonali

Quartu Sant’Elena, Viale Colombo come una pista di formula uno. Le macchine sfrecciano a gran velocità, incuranti dei passanti.

Spesso i pedoni rischiano la vita quando attraversano la strada. La settimana scorsa una ragazza è stata investita mentre percorreva il viale in bicicletta, ieri un giovane cane è stato travolto e ucciso mentre era al guinzaglio con la sua padrona, nelle strisce pedonali, che sconvolta dal dolore racconta: “non si è nemmeno fermato, ha proseguito la sua corsa a gran velocità. Il guinzaglio? Era corto, adatto a un cucciolo di 11 mesi”. Quasi un miracolo che la padrona del piccolo Thor, così si chiamava il cane, non sia stata travolta assieme all’amico a quattro zampe che, di pochi passi, la precedeva. “Era come un figlio per noi”.

Oggi saranno visionate le immagini delle telecamere di sicurezza posizionate in un edificio della zona. Massima condivisione dell’appello lanciato dalla proprietaria del cane: “Il fatto è avvenuto verso le 6,20 di ieri mattina, una piccola utilitaria di colore grigio ha percorso a velocità sostenuta il viale Colombo e all’altezza della stazione dei vigili urbani, nelle strisce pedonali, ha travolto e ucciso il mio cane, senza nemmeno fermarsi”. 


In questo articolo: