“Piazza Palazzo, così i massoni occupano i parcheggi dei residenti”

La denuncia di un cittadino indignato: “Divieti per tutti a Castello, ma i nostri parcheggi vengono occupati dagli esponenti della Massoneria che restano impuniti. Nel totale silenzio della giunta Zedda. Sindaco, lei doveva portare innovazione: ecco perchè non riavrà il mio voto”

Un cittadino di Castello non ci sta. Troppe auto che parcheggiano in barba ai divieti, e molte di queste sono dei massoni. Nel totale silenzio della giunta Zedda, davanti ai poteri forti. Tanto che Antonio Laconi, residente  del centro storico, conclude: non rivoterò il sindaco sucente, non ha certo portato “innovazione”. Antonio Laconi racconta nei dettagli la situazione che si vive a Castello: “Ho notato i contenuti ed il risalto dato all’articolo pubblicato sulla cronaca di Cagliari nei giorni scorsi in relazione ai parcheggi di piazza indipendenza ‘riservati ai residenti ‘ è più specificatamente sul modo di parcheggiare – seppure per qualche minuto – delle macchine dei papà e delle mamme che riprendono i bimbi dai vari asili nido . Sarà sicuramente giusto rilevare possibili infrazioni , anche se il buon senso del sottoscritto e ritengo dei residenti non abbia granché da eccepire . Strano però che su argomenti più importanti non vi sia il benché minimo rilievo , se parliamo di parcheggi c’è la più totale confusione da piazza indipendenza a piazza palazzo , da via Santa croce ed altre vie e vicoli in Castello con una cartellonistica stradale a dir poco confusa e ingarbugliata . Una cosa e’ certa – sempre in fatto di parcheggi e non solo – di fronte a palazzo Giustiniani ogni giorno da decenni, festivi compresi , parcheggiano in piazza Indipendenza , sempre riservata ai residenti , una moltitudine di macchine che peraltro invadono spazi in mezzo alla carreggiata e eludono i divieti evidenti. Auto appartenenti per lo più a presunti esponenti della Massoneria, i cui fondamentali, tra gli altri, sono il rigoroso rispetto delle leggi. A questi illustri cittadini , se così si può dire , nonostante le numerosissime segnalazioni alla polizia municipale, gli scritti inviati via urp al Sindaco, al gran Maestro della Massoneria, le visite personali di alcuni residenti appartenenti al comitato di castello 2020 , non sono valse a nulla e si perpetua la totale impunità. Ma non solo , sempre in fatto di parcheggi , si riversa – come sempre – una moltitudine di macchine in spazi riservati ai residenti , in particolare in piazza indipendenza ed in piazza Palazzo e salvo rarissime eccezioni anche costoro rimangono impuniti. Tutto questo è inaccettabile in termini di doveroso rispetto nei confronti dei cittadini ed in pari misura l’intera situazione delle condizioni immutate del più importante centro storico di Cagliari , nonostante le promesse dell’attuale Sindaco che in campagna elettorale ed in fase successiva ha vanificato tutte le sue promesse sulla sicurezza , servizi essenziali per i residenti , incentivi mirati soprattutto ai giovani per il ripopolamento del quartiere , convenzioni con l’Apcoa per tariffe agevolate ecc.ecc. Egr. Sig. Sindaco da parte mia , e ritengo di gran parte dei residenti e cittadini di Cagliari , non avrà il mio voto nelle prossime elezioni , non avendo dimostrato quella creatività , innovazione e politica del fare , vicinanza concreta ai cittadini che tutti attendevano da Lei”.  


In questo articolo: