“Maledetto Shakespeare”, Alessandro Fulvio Bordigoni in scena a Cagliari

Cosa accade quando un attore innamorato di Shakespeare si vede costretto a maledire la sua passione per piegarsi alle dinamiche di una società votata alle leggi del mercato e per la quale la ricerca della bellezza non ha più alcun valore?

Cosa accade quando un attore innamorato di Shakespeare si vede costretto a maledire la sua passione per piegarsi alle dinamiche di una società votata alle leggi del mercato e per la quale la ricerca della bellezza non ha più alcun valore?

Alessandro Fulvio Bordigoni ritorna in scena – dopo il successo riscosso con “Novecento” nel 2017 –, con “Maledetto Shakespeare”, che lo vedrà protagonista venerdì 9 e sabato 10 marzo – in entrambe le serate spettacoli alle 19 e alle 21 – al Teatro Sant’Eulalia in Vicolo Collegio 2 a Cagliari.

Scritto da Carla Marcialis, adattato e diretto dal regista Matteo Loglisci, adattamento e traduzione dei monologhi shakespeariani dello stesso Bordigoni, “Maledetto Shakespeare” è un omaggio al Bardo, zenit e al contempo nemesi di ogni attore.

In scena il povero Edmondo, costretto a scendere a patti con un mondo in cui l’arte e la bellezza non sembrano trovare dimora, sballottato tra impresari, improbabili spot, burocrati, e una madre pedante. Fino a quando la sua passione non si “manifesterà” per salvarlo dalla mediocrità nella quale sembra essere sprofondato.

“Maledetto Shakespeare”, è una produzione del Collettivo Ludus Factory, con Alessandro Fulvio Bordigoni, la voce di Marta Proietti Orzella e la partecipazione di Gianluca Raia.

Informazioni e prenotazioni al 3294104734 e all’indirizzo [email protected].

Lo spettacolo è organizzato con il contributo del Caffè Barcellona.

Alessandro Fulvio Bordigoni, laurea in Scienze Politiche, è attore, speaker, cantante e compositore. Ha recitato come protagonista, tra gli altri, negli spettacoli “Patriot Act  – Il patriota americano” (in coppia con Giorgia Barracu), “L’uomo d’ogni tempo”, “Le parole perfette” (di cui è autore con Claudia Mandas), “Novecento” tratto dall’omonimo monologo di Alessandro Baricco. Insegna recitazione, dizione, lettura interpretata e public speaking. È presidente del gruppo teatrale Gozer Project.

Matteo Loglisci, laurea in filosofia e diploma alla Scuola Internazionale del Teatro Arsenale di Milano, è attore, drammaturgo e regista. Tra i suoi spettacoli e opere: “Fucking the Leviathan”, “Shake-Shakespeare” (nei quali ha ricoperto il triplice ruolo di autore, regista e attore), e “Amarthia” (presentato al Festival internazionale del teatro classico dei giovani di Palazzolo Acreide). È presidente del collettivo culturale Ludus Factory, costituito da attori e musicisti.

Carla Marcialis si è laureata al DAMS di Roma Tre con una tesi su Pasolini e ha collaborato con il regista Daniele Gangemi alla stesura del film “Una notte Blu Cobalto”, con Alessandro Haber, Regina Orioli, Corrado Fortuna, colonna sonora di Giuliano Sangiorgi, vincitore allo Houston film festival. Nel 2010 ha partecipato al Corso Rai per sceneggiatori. Ha preso parte alla realizzazione di numerosi cortometraggi – anche in qualità di direttore di produzione –, come “Scusa” di Antonio Palumbo, “Di Spalle” di Mario Parruccini e “Domani” di Giovanni Bufalini con Beppe Fiorello. Si è cimentata nella regia con “BeFolk”, cortometraggio horror ambientato a Cagliari, dove si è ristabilita dal 2013. “Maledetto Shakespeare” è la sua prima opera teatrale.


In questo articolo: