M5S Sinnai: al centro il lavoro

Alla vigilia della festa dei lavoratori il movimento 5 stelle di Sinnai in previsione delle amministrative del 5 Giugno prossimo ha promosso un dibattito pubblico con a tema appunto il lavoro e le politiche sociali

In un momento particolarmente difficile, con una strutturata crisi occupazionale in corso e con crescente difficolta da parte degli amministratori a fronteggiare la situazione con i soli finanziamenti regionali, il movimento 5 stelle ha voluto proporre alcune delle sue ricette per cercare di ridurre le criticità sociali presenti nel contesto sinnaese.

Abbiamo così avuto modo di sentire da specialisti del settore Stefania Sanna e Francesca Orrù parlare di pratiche di esdebitazione, strumenti utili per ovviare a situazioni di sovraindebitamento ossia le situazioni in cui il consumatore ha in carico troppi debiti rispetto alle sue possibilità di farvi fronte con il proprio patrimonio a cui si aggiunge l’impossibilità per lo stesso di ripagare con costanza e regolarità le proprie rate.

Per risanare queste situazioni, la Legge mette a disposizione dei consumatori diversi strumenti che permettono di comporre una crisi da sovraindebitamento, rivolgendosi a un organismo o professionista abilitato come commercialisti, avvocati e notai e successivamente a un tribunale. La procedura esposta permette quindi di sanare le proprie posizioni debitorie, senza necessariamente ripagare interamente i propri debiti. Questo processo porta all’esdebitazione del consumatore che a quel punto potrà ripartire da zero, eliminando di fatto i problemi debitori emersi nel passato.

Passando al settore imprenditoriale la nostra Debora Fiori ci ha parlato di Microcredito identificato come un valido sostegno per aziende esistenti o nuove idee. Il tetto finanziabile è 25mila euro – in alcuni casi è possibile arrivare a 35mila euro – per aziende esistenti o idee imprenditoriali legate all’agricoltura, all’artigianato, al commercio, ai servizi e a tutte le start up innovative.

La principale caratteristica del Microcredito sono i servizi di assistenza e monitoraggio (supporto e formazione all’attività imprenditoriale) un aiuto concreto alle nostre impresea fondamentale anche perché molto spesso l’erogazione della somma da sola non è sufficiente. Questo sostegno è garantito in fase istruttoria e per tutto il periodo di rimborso dagli intermediari finanziari o da altri soggetti abilitati ad erogare il Microcredito.

Il Microcredito a 5 Stelle nello specifico rappresenta uno strumento molto innovativo di aiuto alle imprese poiché può vantare, rispetto al microcredito ordinario, il fatto che grazie agli stipendi dei parlamentari 5 stelle mette a disposizione dei richiedenti un fondo di garanzia che interviene in caso di inadempienza nella restituzione delle rate relative all’importo finanziato venendo incontro a eventuali difficoltà che possono incorrere durante il periodo coperto da finanziamento.

Antonio Patta ha invece esposto la proposta di istituzione a livello sperimentale di uno strumento come il Reddito di cittadinanza locale che si configura come una misura di sostegno economico e sociale – sperimentale – a favore di coloro che si trovano temporaneamente in condizioni tali da non poter far fronte al proprio mantenimento e a quello della propria famiglia. In grado di svolgere quindi la duplice funzione di integrazione al reddito e di prevenzione sociale.

A questo strumento, nella nostra visione, potranno accedere tutti i residenti a Sinnai in età lavorativa attiva e che risultino disoccupati che verranno impiegati in lavori di utilità sociale percependo per questo una somma di € 500 al mese per 6 mesi, il monitoraggio e le verifiche sulla veridicità dei requisiti che permettono l’accesso al reddito saranno sarà garantito da parte degli uffici preposti all’erogazione e delle forze di polizia locale che identificheranno eventuali casi di dichiarazioni mendaci e tali da configuare perdita del beneficio.

Accanto a queste proposte ovviamente si sono affiancate proposte su gestione più accurata delle pianificazioni strategiche comunali che integrino occupazione di disoccupati locali, sul fronte sociale si è parlato di un maggiore impegno nel combattere emarginazione e disgregazione sociale e maggiore sensibilità di fronte al tema dell’abbattimento delle barriere architettoniche per un integrazione reale e completa dei diversamente abili nella vita attiva del paese.

Come sempre ribadiamo che il nostro programma è partecipativo ed aperto agli spunti di tutti coloro vogliano contribuire con le proprie idee e proposte.

Lo staff del movimento 5 stelle di Sinnai.


In questo articolo: