Legrottaglie saluta il Cagliari con Rastelli: “Si vince e si perde insieme”

di Nicola Legrottaglie

Abbiamo vinto e abbiamo perso.
Si vince e si perde insieme, questa è una squadra. Nessun singolo individuo, che sia calciatore o allenatore, può avere il merito esclusivo di un successo o tutta la colpa di un fallimento. Ma se quando va tutto bene si festeggia insieme, quando le cose vanno male c’è qualcuno che paga per tutti ed è l’allenatore.
E’ una prerogativa del nostro mestiere e la accettiamo come tale, perchè nessun rischio è più forte della voglia di dare, di fare calcio, di trasmettere le nostre competenze ai giovani e guidarli verso il meglio delle loro possibilità.

Prima di collaborare con dei professionisti, si ha a che fare con le persone e io a loro rivolgo il mio pensiero: alle persone che scendevano in campo e a quelle che li organizzavano dalla panchina. A quelle che si prodigano nei centri sportivi durante gli allenamenti, tra il bordo campo e il magazzino, e a quelle che trascorrono le giornate negli uffici in nome della società.
A quelle che investono tempo, energia e denaro per una passione e a quelle che la passione, ogni domenica, la portano sulle tribune.
A tutte queste persone voglio dire grazie per tutto ciò che ho ricevuto, perchè in ogni storia, lunga o breve che sia, c’è sempre qualcosa da imparare.
Grazie a Mister Rastelli, dunque, al presidente, alla dirigenza e a tutto lo staff del Cagliari Calcio, grazie ai tifosi, figli di questa terra meravigliosa e, proprio come lei, caldi, forti e protettivi come un’isola, la Sardegna, circondata da un mare di affetto.

Auguro al Cagliari e ai cagliaritani di ottenere i successi che meritano il loro amore per questa squadra e questa città.
Grazie di tutto, Dio Vi benedica.


In questo articolo: