La clamorosa fuga di Graziano Mesina continua: il giallo delle telecamere messe ko a Orgosolo

Grazianeddu non si trova, inutili le ricerche mentre spunta un giallo: danneggiate apposta le telecamere a Orgosolo per fare sparire ogni traccia?

La clamorosa fuga di Graziano Mesina continua: il giallo delle telecamere messe ko a Orgosolo. Grazianeddu non si trova, inutili le ricerche mentre spunta un giallo: danneggiate apposta le telecamere a Orgosolo? Lo riporta oggi a carattere nazionale il nostro giornale partner Quyotidiano.net: “Gli investigatori di carabinieri e polizia avvalorano più l’ipotesi che il ricercato abbia lasciato Orgosolo, e sia al riparo in un nascondiglio in Barbagia, piuttosto che una fuga in Corsica. “Grazianeddu” avrebbe danneggiato per tempo le telecamere di controllo in piazza Caduti, vicino a casa di Pepppedda, una delle sorelle a Orgosolo dove aveva l’obbligo di dimora dal giugno del 2019. L’impianto di videosorveglianza avrebbe potuto registrare qualche movimento sospetto di Mesina, in preparazione alla fuga”. Intanto le indagini proseguono, e continuano le voci mai però confermate su una possibile trattativa per la resa.


In questo articolo: