IV Festival di Musica Contemporanea di Cagliari

Amici della Musica

Live Electronics e concerti acusmatici per il IV Festival di Musica Contemporanea di Cagliari organizzato dall’associazione Amici della Musica nel segno di Bernard Parmegiani: è dedicata al compositore francese, tra i massimi esponenti della musica concreta, eclettico autore di colonne sonore e innovatore della musica elettroacustica, la kermesse (inserita nell’ambito della Stagione Concertistica 2014, con la direzione artistica di Lucio Garau) in programma a Cagliari, tra il Conservatorio “G. Pierluigi da Palestrina” e la Chiesa di Santa Chiara da martedì 28 a giovedì 30 ottobre 2014. Tre giornate per esplorare le frontiere della nuova musica tra arte e tecnologia, dalle avanguardie del Novecento fino alle soglie del Novecento, con un seminario sulla manipolazione dei suoni con strumenti elettrocustici e sulle possibilità espressive ed interpretative offerte dai moderni supporti; e intriganti performances in cui le voci del flauto, della chitarra e del contrabbasso e le metriche delle percussioni verranno interpolate e modificate dal vivo, alternate all’esecuzione di pezzi “storici” e recenti di musica acusmatica.

A dare il la al IV Festival di Musica Contemporanea di Cagliari sarà – martedì 28 ottobre dalle 10.30 al Conservatorio “G. Pierluigi da Palestrina” di Cagliari – una riflessione su “Le problematiche del live electronics”, ad iniziare da “Uno sguardo alle problematiche generali” a cura del compositore Lucio Garau, per proseguire con gli interventi di Riccardo Sarti (docente di Informatica Generale al Conservatorio di Sassari) su “Tre studi per percussione e live electronics di Lucio Garau”; e il percussionista, dj e produttore Marco Accardi e il tecnico del suono Giovanni Magaglio, che affronteranno il “Solo di Karlheinz Stockhausen” e poi i “Canoni di Lucio Garau”.

La kermesse proseguirà poi mercoledì 29 ottobre dalle 19 nella Chiesa di Santa Chiara (presso le omonime Scalette sopra piazza Yenne) a Cagliari con il Concerto Live Electronics che vedrà protagonisti Gioacchino Comparetto (al flauto dolce) eMaurizio Raimondo (alla chitarra) accanto a Lucio Garau, Marco Accardi Giovanni Magaglio (live electronics): in programma le “Risonanze Granulari” (2014) diMagaglio per chitarra resofonica e suoni su supporto – in prima esecuzione assoluta; a seguire, il “Solo” (1965) di Karlheinz Stockhausen per un esecutore e live electronics e infine i “Canoni” (1992) di Lucio Garau per flauti dolci e live electronics.

Spazio poi – sempre mercoledì 29 ottobre a partire dalle 21.30 al Concerto Acusmatico incentrato su uno dei pezzi più affascinanti e significativi di Bernard Parmegiani, “De Natura Sonorum”, datato 1975, con diffusione del suono a cura diRiccardo Sarti Maurizio Sesselego.

Duplice appuntamento nella Chiesa di Santa Chiara a Cagliari anche per l’ultima giornata del Festival – giovedì 30 ottobre: si inizierà alle 19 con il Concerto Live Electronics, che vedrà alternarsi sul palco i percussionisti Francesco Ciminiello eRoberto Migoni Rinaldo Asuni al contrabbasso con Riccardo Sarti eAndrea Saba(live electronics) per una interessante antologia di brani scritti fra gli Anni Settanta e oggi, da“Toucher” (1973) per un percussionista di Vinko Globokar, ai recentissimi “Tre Studi” (2014) per percussione, voce e live electronics di Lucio Garau (in prima esecuzione assoluta). In programma anche “Lezioni di piano” (2009) di Andrea Saba ( in video) e “Ombre” (1989) per batteria e live electronics di Vinko Globokar; e ancora la prima assoluta di “Atemlied” (2014) di Andrea Saba per contrabbasso, e infine “Stele” (1995) per due grancasse elettronica e live video, firmato dal francese Gérard Grisey.

Suggellerà il IV Festival di Musica Contemporanea di Cagliari – giovedì 30 ottobre alle 21.30 il Concerto Acusmatico di Lucio Garau (diffusione del suono), con un ulteriore saggio della musica di Bernard Parmegiani: si inizierà infatti dal suggestivo “Capture éphémère” (1967) del compositore francese, nella versione a 4 canali (eseguita per la prima volta a Cagliari nel 2007); poi la prima esecuzione delle “Trois variation sur l’evolution/ Variation géologique – Variation surgisante – Variation biologique”(2014) di Bernard Fort cui faranno pendant gli “Elementa / Aqua – Focus – Are – Terra” (1998) di Jean Claude Risset e per finire, ancora di Parmegiani“La roue Ferris” (1971) con la sua affascinante architettura ritmica e sonora .

La Stagione Concertistica degli Amici della Musica è patrocinata e sostenuta dal MiBAC/ Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Provincia e dal Comune di Cagliari, dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e dall’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna, con il supporto della Fondazione Banco di Sardegna.

 

 

INFO: Amici della Musica–CAGLIARI, tel. 070.488502 – www.amicidellamusicadicagliari.it