Incendiato il trenino turistico dell’Asinara: due carrozze in cenere

Quasi certa l’origine dolosa

Più che un corto circuito è stato un segnale ben preciso, lanciato quando ormai la stagione turistica volge al termine, nonostante il sole di questi giorni un po’ in tutta l’isola. Durante la notte di ieri un incendio, di probabile origine dolosa, ha distrutto il trenino turistico dell’Asinara. Il rogo ha incenerito le due carrozze (dotate di 56 posti a sedere) e coinvolto la motrice usata dai visitatori del Parco nazionale per l’escursione sulle strade dell’isola, rendendole del tutto inutilizzabili. Il trenino era parcheggiato a Fornelli, a un quarto d’ora di mare da Stintino. Nonostante il pronto intervento degli uomini della Guardia forestale (che hanno un presidio sull’isola), l’incendio ha distrutto il trenino, come confermato stamattina dall’ispezione effettuata dai vigili del fuoco. Il mezzo (di proprietà di una società di Alghero) è stato quindi sequestrato dagli uomini della forestale. Quella di ieri non è la prima volta che un incendio coinvolge i mezzi di trasporto usati per le escursioni nell’isola: l’anno scorso, nel porto della marina di Stintino, era stata data alle fiamme una motonave che collega la cittadina con l’isola. Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta dalla Procura di Sassari.


In questo articolo: