Il virus non blocca i fiumi di birra e il buon cibo a Cagliari: tre giorni di festa a Monte Claro

Al via venerdì 18 settembre alle cinque del pomeriggio la tre giorni di Beer and Food Festival. L’assessore Sorgia: “ Valorizzare il territorio e le sue eccellenze”. Birra artigianale e buon cibo tutto il fine settimana al Parco di Monte Claro

Al via venerdì 18 settembre alle cinque del pomeriggio la tre giorni di Beer and Food Festival. L’assessore Sorgia: “ Valorizzare il territorio e le sue eccellenze”. Birra artigianale e buon cibo tutto il fine settimana al Parco di Monte Claro.

Nonostante le bizze climatiche che stanno caratterizzando la chiusura della stagione estiva 2020 e le difficoltà causate dal coronavirus, non teme emozioni l’algoritmo disegnato da Beer and Food Festival. Dal 18 settembre, il Parco di Monte Claro si animerà per tre giornate di musica e divertimento, insaporite da buon cibo e birra artigianale. In tutto una ventina le eccellenze sarde che esordiranno venerdì alle cinque del pomeriggio con inaugurazione ufficiale.

“Oltre a una boccata d’ossigeno per le attività che hanno subito gravi danni economici durante il blocco per contrastare il diffondersi della pandemia da Covid-19, Beer and Food Festival rappresenta un esempio di buona politica perché evidenzia la sinergia utile fra Comune e Città Metropolitana di Cagliari con l’obbiettivo di valorizzare il territorio”, ha spiegato l’assessore Alessandro Sorgia.

“Il sogno nel cassetto che condivido con il sindaco Truzzu – ha aggiunto l’esponente dell’Esecutivo cittadino, titolare delle Attività produttive e del Turismo – è quello di realizzare insieme con la Città Metropolitana, una vetrina permanente per promuovere i prodotti enogastronomici della Sardegna, a livello nazionale e internazionale”. B&F Festival potrebbe perciò diventare una “tappa fondamentale di questo progetto, anche per attirare turisti”.

Accento compiacente anche quello di Stefano Mameli, direttore generale CmdC. “Il Parco di Monte Claro – ha detto – è un polmone verde importante di Cagliari, che si può prestare a iniziative di qualità, come Beer and Food Festival che promuove prodotti e attività locali”. Anche e sopratutto in un periodo complicato come quello attuale che ha richiesto “forte attenzione a tutti quegli aspetti legati alla sicurezza sanitaria”. Ma senza “arrendersi all’emergenza, imparando a convivere con virus, per far continuare a girare l’economia locale, rispettando tutte le norme anti Covid-19”.

E così tutt’e venti le aziende prettamente sarde che prenderanno parte al Beer and Food Festival di venerdì 18 (dalle 17 alle 24), sabato 19 e domenica 20 settembre 2020 (dalle 10 alle 24), avranno l’obbligo di attenersi a precise regole sanitarie. “Chi dovrà maneggiare cibo – ha spiegato Marco Minervino dell’organizzazione alla conferenza stampa ospitata al Centro polifunzionale – dovrà indossare guanti monouso e mascherine”. Su tutta l’area espositiva e per l’intera durata della manifestazione un servizio di guardiania eviterà la formazione di assembramenti, mentre l’accesso, libero e rigorosamente gratuito, potrà avvenire soltanto dopo la misurazione della temperatura che non dovrà superare i 37,5 gradi.

L’accompagnamento musicale dal pomeriggio sino alla notte sarà garantito da due dj, Marco Oneto e Matteo Floris, e la violinista Renata Succu.


In questo articolo: