Il figlio segregato in casa per andare a una festa: i genitori fanno scena muta davanti al Giudice

I genitori restano in carcere: silenzio davanti al giudice

Una vicenda che sta facendo parecchio discutere e che lascia sgomenti, quella accaduta sabato notte ad Arzachena, dove i genitori di un bambino di 11 anni avrebbero lasciato il figlio segregato in casa in una stanza chiusa, al buio, con porte e finestre sigillate per andare a una festa. E non sarebbe stata la prima volta, secondo quanto raccontato gli  inquirenti dal bambino. I genitori restano dunque nel carcere di Bancali, con l’accusa di sequestro di persona e maltrattamenti.

Secondo quanto riporta l’Ansa davanti al giudice oggi i coniugi si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. La vittima si trova in una struttura protetta.

 

 

 

 


In questo articolo: