Grave il poliziotto ustionato ad Assemini per salvare un bar: “Forza Marco, siamo tutti con te”

Il sindacato Sap incoraggia l’agente gravemente ustionato oggi ad Assemini. E’ intervenuto per fermare un 50enne di origini romene che voleva incendiare un bar in via Carmine. Si è precipitato senza esitare in direzione dell’uomo nel tentativo di spegnere le fiamme restando anch’esso coinvolto.

“Forza Marco, siamo tutti con te”. Così il sindacato Sap incoraggia l’agente gravemente ustionato oggi ad Assemini. E’ intervenuto per fermare un uomo che voleva incendiare un bar in via Carmine.  Assieme a un collega ha prima cercato attraverso una lunga opera di persuasione di far desistere l’uomo. Ma questo (un 50enne di origini romene), con un gesto repentino ed inaspettato, ha innescato una scintilla che dato origine ad una fiammata che lo ha avvolto. Nello stesso istante Marco, il capopattuglia, si è precipitato senza esitare in direzione dell’uomo nel tentativo di spegnere le fiamme restando anch’esso coinvolto. E‘ stato salvato da l’altro collega che è intervenuto con idrante e estintore. Sarà trasferito in via precauzionale presso il Centro Grandi Ustioni dell’Ospedale Civile Santissima Annunziata di Sassari.


In questo articolo: