Giunta regionale: ecco le ultime delibere

Sanità, agricoltura, lavori pubblici, ambiente

La Giunta regionale, riunita questa mattina in viale Trento sotto la presidenza di Francesco Pigliaru, ha approvato su proposta dell’assessore del Bilancio Raffaele Paci l’autorizzazione a ripartire tra gli assessorati altri 300 milioni di euro per pagare i residui passivi, ovvero le promesse di pagamento mai onorate in passato. Nel destinare la somma, oltre che ai residui si darà priorità alle spese nei settori indicati dal Programma regionale di sviluppo. Sale così a 600 milioni l’importo totale che la Giunta stanzia per il pagamento dei debiti accumulati a causa dei vincoli imposti dal Patto di Stabilità, a cui la Sardegna non deve più sottostare grazie all’accordo con il governo del 21 luglio scorso. Sempre su proposta del vicepresidente della Regione, è stata rimodulata la dotazione finanziaria destinata dai fondi Po Fesr 2007-2013 agli Sportelli Unici per le Attività Produttive.

E’ stata approvata definitivamente, dopo accurata relazione del Presidente, l’adozione definitiva del Piano d’azione straordinario per il contrasto e l’eradicazione della peste suina africana.

SANITA’. L’assessore Luigi Arru ha sottoposto al vaglio dell’esecutivo la sperimentazione nel territorio regionale di progetti di vita indipendente e di inclusione nella società delle persone affette da disabilità. E’ stato destinato a ciascun Ente gestore degli Ambiti Plus Ogliastra, distretto Ales Terralba, distretto Sanluri, distretto socio sanitario di Iglesias, Anglona Coros Figulinas un finanziamento di 20 mila euro, come quota di cofinanziamento da parte della Regione per la copertura di spese connesse alle azioni nella realizzazione dei progetti sperimentali. E’ stata demandata alla Direzione generale delle Politiche sociali dell’assessorato dell’Igiene e Sanità e dell’Assistenza sociale la gestione del programma d’intervento e l’assegnazione delle risorse statali e regionali, agli enti gestori degli ambiti territoriali coinvolti nel programma ministeriale per 100 mila euro, di cui 80 mila euro di quota statale e 20 mila euro di quota regionale di cofinanziamento.

AGRICOLTURA. Su proposta dell’assessore Elisabetta Falchi sono state approvate le delibere sulla gestione provvisoria del bilancio per l’esercizio finanziario 2015 delle Agenzie Argea e Laore.

LAVORI PUBBLICI. L’esecutivo ha approvato su proposta dell’assessore Paolo Maninchedda la delibera che prevede all’interno del piano Sulcis una rimodulazione degli interventi per la messa in sicurezza, per un milione di euro, di un tratto della strada provinciale 73 (dal km 0+000 al Km 9+000). L’opera è delegata al Comune di Sant’Anna Arresi e servirà a migliorare l’accessibilità a un’area che assume un importante ruolo strategico nello sviluppo turistico ed economico del territorio.

Settantamila euro saranno invece destinati al comune di Lodè per opere di prevenzione, soccorso e messa in sicurezza del versante franoso all’interno dell’abitato del Rione San Giovanni.

AMBIENTE. La Giunta ha approvato l’immediata esecutività della determinazione del Commissario straordinario dell’Agenzia della Conservatoria delle Coste sulla prima variazione di bilancio di previsione 2014. Sempre su proposta della titolare dell’Ambiente Donatella Spano è stato dato il via libera alla procedura di verifica del progetto dei lavori di miglioramento dell’assetto idrogeologico dei cantieri esterni delle concessioni minerarie Genna Tres Montis nei comuni di Silius (Ca), San Basilio (Ca). E ancora, sono stati approvati gli interventi per la sistemazione idraulica del Rio Mannu a protezione dell’abitato di Pula, e il progetto definitivo di ampliamento e sistemazione della discarica per rifiuti pericolosi a Barrabò, che sarà realizzata nella zona industriale di Porto Torres. Sono stati inoltre approvati gli interventi di mitigazione del rischio idraulico nel bacino del Fiume Tirso in prossimità dell’abitato di Fordongianus (Or).


In questo articolo: