Elmas, nuovo radar e torre di controllo: “Obiettivo 5 milioni di passeggeri”

Dal governo 16 milioni per l’adeguamento delle infrastrutture di supporto all’assistenza al volo per l’aeroporto. Pinna “Il finanziamento, ci consentirà, nei prossimi anni, di raddoppiare il flusso dei passeggeri”

Via libera del Cipe a nuove risorse per infrastrutture stradali, aeroportuali, ferroviarie e per le dighe della Sardegna. Il Comitato per la programmazione economica ha assegnato all’isola 86,87 milioni di euro. Tra i quali 16 milioni per l’adeguamento delle infrastrutture di supporto all’assistenza al volo per l’aeroporto di Elmas.

“Il finanziamento per la realizzazione del nuovo radar e della nuova torre di controllo, ci consentirà, nei prossimi anni, di raddoppiare il flusso dei passeggeri”, spiega Gabor Pinna, presidente Sogaer, “le strategie messe in atto dal gestore aeroportuale per far crescere i volumi di traffico potranno essere raggiunte anche attraverso alle sinergie attivate, con le compagnie aeree e soprattutto con la Regione Sardegna e il territorio, quindi parti fondamentali per il conseguimento degli obiettivi SOGAER. Per poter raggiungere nei prossimi anni il traguardo dei 5 milioni di passeggeri sarà indispensabile realizzare degli investimenti per l’adeguamento delle strutture aeroportuali. Lo sblocco dei fondi FSC per il nuovo radar e nuova torre di controllo, ci consentirà di aumentare la capacità aeroportuale di decolli e arrivi, in pratica rispetto a quanto avviene in questo momento, si passerà dai 14 voli, in arrivo e in partenza, all’ora a circa a 30 quindi si raddoppieranno gli atterraggi e i decolli”.


In questo articolo: