Droga nel Cagliaritano, 10 arresti: in cella il super boss Portoghese

Concluse le attività investigative “Toro” e “Rambo”: dieci arresti, due ricercati, 650 chili di hashish sequestrati e un giro d’affari stimato tra i 7 e i 10 milioni di euro l’anno

Dieci arresti, e due ricercati, questa mattina all’alba tra Cagliari, Quartu, Selargius, Monserrato, Sinnai, Sestu e Quartucciu. I militari del Comando Provinciale Carabinieri di Cagliari, insieme ai Cacciatori di Sardegna, Elinucleo Elmas, e le Unità Cinofile, hanno arrestato dodici persone residenti nel territorio della provincia di Cagliari, responsabili, a vario titolo, di traffico internazionale (tra la Spagna e la Sardegna), spaccio (per lo più da piazzare su Cagliari – Marina – e provincia) e detenzione di sostanze stupefacenti, accertate dal 2013 al 2014 nell’ambito delle attività investigative convenzionalmente denominate “Toro” e “Rambo”, nel corso delle quali sono state sequestrati complessivamente 650 chili di hashish. Un giro d’affari, (nel periodo oggetto di indagini), che è stato stimato tra i 7 e i 10 milioni di euro l’anno. In conferenza stampa, il Tenente Colonello, Ivan Giorno e il Colonello Salvatore Cagnazzo, (Comando Prov.le Carabinieri Via Nuoro), hanno illustrato tutti i dettagli del caso.

L’OPERAZIONE. 150 i militari impegnati negli arresti e nelle numerose perquisizioni ai domicili dei soggetti colpiti dalla misura restrittiva, oltre che a carico di altre persone indagate nel medesimo procedimento penale, anch’esse coinvolte nelle indagini e responsabili di condotte penalmente rilevanti.

GLI ARRESTI. Tra gli arrestati spicca il nome di Portoghese Albino, storica e affermata figura di vertice e di raccordo nazionale e internazionale nel traffico di stupefacenti, più volte arrestato e condannato ed al quale, nel tempo, sono stati sequestrati, beni per alcuni milioni di euro.  Anche oggi si è proceduto al sequestro di ulteriori beni di vario genere, il cui valore è in corso di quantificazione. In manette anche Roberto Brughitta, pregiudicato pizzaiolo 33enne di Quartu S. Elena, Marco Cadeddu, pregiudicato disoccupato 35enne, di Selargius, Stefano Corda, pregiudicato, disoccupato, 28 anni di Cagliari, Luca Mascia, commerciante, incensurato, classe 1971 di Quartucciu, e Enrico Uda, commerciante, incensurato, 43enne, di Quartucciu. Agli arresti domiciliari Maurizio Cadeddu, disoccupato 32enne di Selargius, Maria Caterina Gessa, casalinga, incensurata, 51enne di Cagliari e moglie di Albino Portoghese, Roberto Mainas, disoccupato, pregiudicato, 37 anni di Quartu, e  Federico Marcia disoccupato, 29 anni di Quartucciu. Due sono ancora ricercati. Oltre ai 650 chili di hashish gli inquirenti hanno sequestrato anche 10 mila euro circa in contante, 3 autoveicoli di grossa cilindrata, 2 pistole, alcune munizioni, numerosi orologi da polso di valore (200 mila euro circa), apparecchi per il disturbo delle frequenze, diverse confezioni di anabolizzanti per un valore complessivo, ancora in via di definizione, vicino ai 300 mila euro.


In questo articolo: