Coronavirus, Juventus-Milan verso il rinvio. La proposta al governo: ipotesi stop a tutto lo sport a porte aperte per trenta giorni

Juventus-Milan di domani va verso un clamoroso rinvio: la semifinale di Coppa Italia potrebbe non disputarsi proprio, a causa dell’emergenza Coronavirus. E c’è anche un’altra proposta del comitato scientifico del governo, sul tavolo del premier Conte: “”Evitare per 30 giorni manifestazioni, anche quelle sportive, che comportino l’affollamento di persone e il non rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro”

Juventus-Milan di domani va verso un clamoroso rinvio: la semifinale di Coppa Italia potrebbe non disputarsi proprio, a causa dell’emergenza Coronavirus. E c’è anche un’altra proposta del comitato scientifico del governo, sul tavolo del premier Conte: “”Evitare per 30 giorni manifestazioni, anche quelle sportive, che comportino l’affollamento di persone e il non rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro”. La notizia è stata riportata pochi minuti fa dalla Gazzetta dello Sport. Nelle prossime ore si capirà di più, e se verrà integrato il decreto del primo marzo. Al momento si tratta di un’ipotesi che fa tremare il mondo del calcio, perchè sarebbe praticamente impossibile portare a termine il campionato prima degli Europei di giugno. Anche se la soluzione alternativa sarebbe giocare tutte le partite a porte chiuse, rispettando le distanze di sicurezza.


In questo articolo: