Continuità aerea: “La giunta Pigliaru? Crea un disastro economico”

Salvatore Cicu: “Senza insularità si resta ostaggio delle false promesse del Governo”
                      

“Non ci sono più alibi, il disastro della continuità aerea è il risultato diretto di una Giunta regionale ostaggio delle false promesse del Governo Nazionale. I sardi pagano il prezzo di una libertà negata. Il Presidente Pigliaru e l’Assessore  Deiana sono responsabili di annunci che per nulla corrispondono alla realtà: non solo il finanziamento pluriennale promesso da Roma, e proclamato a gennaio è, ad oggi, inesistente, ma in più, la Sardegna, continua a sopportare i costi di una continuità sostenuta con le sole sue forze finanziarie, schiacciati da un’assenza di tratte dovuta all’azzeramento della continuità con gli scali minori che determina dirotta i flussi sulle compagnie low-cost, con conseguente innalzamento dei prezzi e disagi insostenibili. Si continua a non vedere il vero problema, che è ancora una volta il riconoscimento della condizione di insularità, una svolta che se a livello europeo ha avuto dei primi importanti passi, sul fronte nazionale invece resta una battaglia ferma. La soluzione non può che passare da qui, e insieme, da una reale pianificazione regionale sul fronte dei trasporti che ad oggi non esiste. L’economia del turismo e delle piccole medie imprese diventano le prime vittime di questo disastro”.