Chia, tutte le tartarughine Caretta Caretta “in viaggio” verso il mare

Completata la schiusa delle uova: anche l’ultimo tartarughino ha  sgambettato verso il mare di Chia

Completata la schiusa delle uova: anche l’ultimo tartarughino ha  sgambettato verso il mare di Chia. Sono in tutto 80 i piccoli 
del nido di Caretta Caretta
di Sa Colonia di Chia che, in una settimana, hanno raggiunto il mare. “Un grande successo – afferma Laguna di Nora – a sei notti di distanza dalla prima emersione dei piccoli, e davanti a un’imminente mareggiata che poteva allagare e distruggere il nido, il team della Rete Regionale per la Conservazione della Fauna Marina della Regione Sardegna, come da protocollo, è intervenuto per il controllo finale della schiusa e per mettere in sicurezza eventuali tartarughini ancora sotto la sabbia. Un solo piccolo era rimasto nel nido. Aiutato ad uscire, da solo, ma molto deciso, al chiarore della luna,  ha velocemente sgambettato verso il mare che lo aspettava”.  Un successo grazie al lavoro di rete, incessante e in sintonia operativa, che il CRCTM Laguna di Nora del Comune di Pula ha svolto con i tecnici della Rete regionale, Andrea De Lucia, Andrea Camedda e Giorgio Massaro, del Coordinamento regionale nella persona di Sergio Masala,  del Corpo Forestale, della Guardia Costiera, del CEAS e dell’Amministrazione comunale di Domusdemaria, solerte e attenta, e di tutti i volontari che hanno partecipato alle azioni di controllo e sensibilizzazione di questo evento straordinario.
I ringraziamenti a tutto lo staff non possono mancare: “grazie anche a Laura Pireddu del Centro recupero dell’Asinara e al sostegno di Fabrizio Atzori, direttore dell’AMP di Villasimius. Un lavoro di rete generoso, organizzato e attento, e gli 80 tartarughini di Chia ringraziano”. 


In questo articolo: