Carbonia, la caccia agli incivili dei rifiuti funziona: fioccano le maxi multe

Controlli a tappeto degli agenti, nove le multe staccate negli ultimi giorni nei confronti di altrettanti incivili: tutti i dettagli

RIPRENDONO I CONTROLLI AMBIENTALI DELLA POLIZIA LOCALE SUL CORRETTO CONFERIMENTO DEI RIFIUTI Nove multe staccate in appena sette giorni da parte degli agenti di polizia Locale di Carbonia. I destinatari? Cittadini che non hanno rispettato le regole legate al corretto conferimento dei rifiuti: ognuno di loro dovrà sborsare cento euro. Secondo il regolamento di Igiene urbana “Il conferimento della frazione secca residua (secco non riciclabile) dei rifiuti urbani deve essere effettuato esclusivamente nei sacchetti a perdere semitrasparenti di colore grigio forniti dal soggetto gestore, da inserire, ben chiusi, obbligatoriamente negli appositi contenitori forniti in dotazione, per il successivo ritiro unicamente in modalità “porta a porta” tramite il deposito nel mastello fornito dalla società incaricata della raccolta dei rifiuti urbani. È vietato introdurre materiali recuperabili o riciclabili oggetto di raccolta differenziata, materiali incandescenti (braci, mozziconi di sigaretta, ecc.), oggetti di grosso volume. È vietato conferire i rifiuti all’interno di sacchi non semitrasparenti”.

“I controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane al fine di verificare il corretto rispetto delle regole in materia di conferimento dei rifiuti. Si tratta di una battaglia di civiltà per tutelare il decoro urbano, riducendo l’incuria e il degrado. Le attività che stiamo portando avanti non operano soltanto attraverso lo strumento delle sanzioni, ma anche tramite iniziative di informazione, educazione e prevenzione”, ha commentato la sindaca Paola Massidda. Come ha specificato l’assessore all’Ambiente Gian Luca Lai, “le attività in corso vedono impegnata la polizia Locale, d’intesa con l’assessorato all’Ambiente, al fine di spingere ulteriormente il cittadino a differenziare meglio e sanzionare chi palesemente non rispetta le regole. L’obiettivo che ci siamo prefissi è superare l’80% di raccolta differenziata e per farlo serve il massimo impegno da parte di tutti i cittadini. Seguiranno, a breve, altri momenti comunicativi che rappresenteranno i miglioramenti ottenuti nella raccolta differenziata, che a gennaio 2020 ha superato il 79,50 per cento”. 


In questo articolo: