Capoterra, “maltrattavano i bimbi a scuola”: indagate madre e figlia

Indagate per presunti maltrattamenti le titolari della casa dei bambini Maria Montessori di Capoterra

Maltrattatavano i bambini, urlando loro  contro e dandogli colpli sulle mani. Li strattonavano e tiravano i  capelli. Avrebbero anche negato loro il cibo della merenda e l’acqua. Sono le pesanti accuse alle titolari  della casa dei bambini Maria Montessori di Capoterra, secondo quanto rivela oggi l’Unione Sarda. Le indagini condotte dalla procura di Cagliari si sono concluse. Per maltrattamenti sono finite nel registro degli indagati Eulalia Demontis e  sua madre Atan Salonis. A incastrarle sarebbero state oltre alle intercettazioni ambientali e i filmati, i dettagli rivelati dai genitori dei bambini. Ma le due donne respingono ogni accusa. 

 


In questo articolo: