Capoterra, il dramma di Ornella e Antonio: “Sfrattati a 60 anni, vogliamo un tetto anche per i nostri gatti”

Hanno vissuto in una struttura abbandonata dell’Asl per 9 anni, Ornella Pili e Antonio Di Pinto. Ieri lo sgombero, la coppia è disperata: “Non lavoriamo e da settembre è finito anche il reddito di cittadinanza. Cerchiamo una casa con urgenza, il Comune può solo pagarci due mesi di affitto: aiutateci anche per i nostri 15 mici, rischiano di morire di fame o investiti”. VIDEO INTERVISTA

Emergenza a Capoterra, una coppia di sessantenni non ha più un tetto sicuro. Ornella Pili, 59enne, e il marito Antonio Di Pinto, sessantadue, sino a ieri hanno vissuto in un alloggio di fortuna, uno stabile dell’Asl abbandonato da tantissimo tempo. Una vita spartana, quella della coppia: “Con noi vive anche nostra figlia di ventotto anni, il fratello invece se n’è andato e vive da un’altra parte, ha anche avuto una figlia”, racconta la donna. Sono entrambi disoccupati: “Tempo fa ho lavorato come colf, poi sono stata licenziata. Mio marito si è arrangiato facendo qualche lavoretto grazie ai cantieri comunali”. Lo sgombero è avvenuto all’alba: “Sono arrivati i carabinieri, due dipendenti dell’Asl e l’ufficiale giudiziario. Abbiamo dovuto lasciare subito la struttura”. Nel giardino gironzolano i loro gattini: “Erano sedici, uno purtroppo è stato investito ed è morto. Senza il nostro aiuto moriranno, o di fame o investiti”, prosegue la cinquantanovenne. Una vita non facile, la loro: “Abbiamo subìto 5 sfratti, il Comune conosce la nostra situazione ma l’unico aiuto che può darci è il pagamento di due mesi di affitto se riusciamo a trovare una casa”.
Un’impresa tutt’altro che facile: “Sino a settembre potevamo contare sul reddito di cittadinanza, poi non ci è stato più rinnovato. Vorremmo lavorare, non è vero che non vogliamo darci da fare, ma non si trova nulla”. La priorità, al momento, non è un’occupazione ma un tetto: “Un conoscente ci ha pagato un b&b per qualche notte, ma ci ha già detto che non potrà continuare a sovvenzionarci. Cerchiamo disperatamente un appartamento e un tetto sicuro anche per i nostri gatti: chiunque possa aiutarci chiami al +393456130750”.


In questo articolo: