Cagliari, riecco gli incivili alla guida: raffica di multe per doppie file e parcheggi sulle strisce

La città si ripopola di auto e, solo oggi, decine le multe staccate dalla polizia Municipale tra via Sonnino, via Dante, piazza Repubblica e via Campania: “In alcuni casi c’è chi ha preferito lasciare l’auto in divieto di sosta anzichè pagare un euro sulle strisce blu”

Il lockdown per Coronavirus sembra essere già diventato un lontano ricordo, a Cagliari, almeno alla voce traffico. Con la riapertura di tutte le attività – oggi le “ultime”, palestre e piscine – anche il capoluogo sardo ha ripreso il ritmo di sempre. E, immancabili, sono tornati gli indisciplinati alla guida: grande lavoro, in questo ultimo lunedì di maggio, per gli agenti della polizia Municipale. Se da un lato sta andando avanti il loro grande e importante lavoro di informazione dedicato ai cittadini e ai titolari di locali per le distanze di sicurezza da rispettare, l’inchiostro delle penne dei poliziotti di via Crespellani hanno riempito decine di verbali. Tra doppie file, parcheggi improvvisati vicino a delle rotonde e le “classiche” soste sulle strisce, sembra esserci solo l’imbarazzo della scelta.

Dalla caserma informano che le multe sono state staccate soprattutto “in via Sonnino e via Dante per le doppie file, ma ci sono state sanzioni anche in via Tuveri e nella zona dell’isola spartitraffico di piazza Repubblica” dove tanti automobilisti hanno preferito “parcheggiare l’auto lì e non spendere un euro per lasciarla sui tanti parcheggi liberi a pagamento presenti a pochi metri di distanza”. Situazione da bollino rosso anche “in via Campania”, una strada ormai ristretta da qualche mese dopo la creazione delle piste ciclabili.


In questo articolo: