Guerra ai botti, linea dura a Iglesias: stop a petardi e fuochi d’artificio

Il Comune ha deciso di vietare nei luoghi pubblici e aperti al pubblico, dal 22 dicembre 2020 al 06 gennaio 2021, l’utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici di ogni genere

Stop a petardi e fuochi d’artificio. Durante il periodo delle festività natalizie è consuetudine accendere fuochi d’artificio, sparare petardi mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici. L’amministrazione ravvisa un oggettivo pericolo anche per i petardi dei quali è ammessa la vendita al pubblico trattandosi, pur sempre, di materiali esplodenti che, in quanto tali, sono comunque in grado di provocare danni fisici anche di rilevante entità sia a chi li maneggia sia a chi venisse fortuitamente colpito.

Pericolo, secondo l’amministrazione, che sussiste anche per quei prodotti che si limitano a produrre un effetto luminoso, senza dare luogo a detonazione, quando vengono utilizzati in luoghi affollati o da bambini. Ci sono poi conseguenze negative che si possono determinare anche a carico di tutti gli animali (domestici e non), perché il rumore dei botti, oltre a spaventarli, li porta a perdere l’orientamento, esponendoli così anche al rischio di smarrimento o investimento. Così

Stop a petardi e fuochi d’artificio. Durante il periodo delle festività natalizie è consuetudine accendere fuochi d’artificio, sparare petardi mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici. L’amministrazione ravvisa un oggettivo pericolo anche per i petardi dei quali è ammessa la vendita al pubblico trattandosi, pur sempre, di materiali esplodenti che, in quanto tali, sono comunque in grado di provocare danni fisici anche di rilevante entità sia a chi li maneggia sia a chi venisse fortuitamente colpito.

Pericolo, secondo l’amministrazione, che sussiste anche per quei prodotti che si limitano a produrre un effetto luminoso, senza dare luogo a detonazione, quando vengono utilizzati in luoghi affollati o da bambini. Ci sono poi conseguenze negative che si possono determinare anche a carico di tutti gli animali (domestici e non), perché il rumore dei botti, oltre a spaventarli, li porta a perdere l’orientamento, esponendoli così anche al rischio di smarrimento o investimento. Così il Comune ha deciso di vietare nei luoghi pubblici e aperti al pubblico, dal 22 dicembre 2020 al 06 gennaio 2021, di utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici di ogni genere.

.


In questo articolo: