Aumenti Irpef, Riformatori: Giunta supina festeggia ok a tasse Renzi

 E Pigliaru già dice che è pronto a metterle il prossimo anno

 «Siamo al paradosso: la Giunta festeggia l’ok di Renzi all’aumento delle tasse e Pigliaru  non esclude incrementi per l’anno prossimo. Dopo aver rovinato la Sardegna, sfasciato la sanità e creato disoccupati, il centrosinistra è pronto per dare un’ennesima mazzata ai sardi». Lo dichiarano il coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa (foto), e il responsabile del Centro studi, Franco Meloni.

«Come era prevedibile – dicono i due esponenti dei Riformatori –   il Governo amico ha deciso di non impugnare una norma palesemente incostituzionale come quella che aumenta le tasse ai sardi. Il Governo amico, sia beninteso, è lo stesso che continua a scippare le legittime risorse dei sardi (quest’anno 680 milioni) nell’indifferenza di una Giunta che, causa una grave forma di sciatalgia, si trova costretta a tenere posizioni poco dignitose, diciamo pure supine, in presenza dei ministri della Repubblica. I quali ministri si sono messi una mano sulla coscienza e allora , via, un favore ad una Giunta così gentile e accondiscendente non lo si può negare e allora lasciamo passare questa leggina, tanto i sardi sono contenti lo stesso, un po’ di tasse in più , e che sarà mai! Poco conta che la finanziaria nazionale dica esattamente il contrario, cioè che le tasse non si possono aumentare, tra amici ci si dà sempre una mano. Peccato però che quando da’ una mano la Giunta sono legnate per i sardi e che quando la dà il Governo sono sempre legnate per i sardi. Un governo che dice di non aumentate le tasse ma autorizza le sue Regioni di sinistra a farlo».