Assemini, i vandali distruggono il gazebo fuori dalle Poste: “Spero che le telecamere abbiano immortalato le vostre facce”

Il gazebo anti sole installato dal Comune e dai volontari fuori dalle Poste? Distrutto. La rabbia della sindaca Licheri: “Vergogna e amarezza nel vedere tanta inciviltà”

È durato undici giorni il gazebo anti sole piazzato dal Comune e dai volontari dell’Orsa davanti all’ingresso delle Poste di Assemini. Con le temperature quasi “tropicali” di questa estate 2020 e i disagi tra mascherine e distanziamento, i tanti clienti delle Poste avevano ringraziato il cielo quando, dopo varie lamentele, era stato piazzato. Nelle ultime ore, però, qualcuno ha pensato di distruggerlo. A dirlo, con tanta rabbia, è la sindaca Sabrina Licheri: “Quanto è grande il disagio di chi si diverte distruggendo?  Si, perché tu hai un problema serio, che pena mi fai. Spero che le telecamere abbiano immortalato il tuo insospettabile faccino”, scrive la Licheri. L’assenza del riparto, fortunatamente, è durata ben poco.

“Nel ringraziare i volontari dell’ Orsa per essersi subito adoperati mettendo a disposizione i gazebo e offrire così una zona d’ombra davanti all’ufficio postale, porgo loro le mie scuse e mi associo alla vergogna e amarezza provata nel vedere tanta inciviltà”.


In questo articolo: