Approvazione del Piano del centro storico, Scano:in dirittura d’arrivo

Il Presidente della commissione urbanistica Andrea Scano: Siamo a buon punto, è stato un lavoro lungo e complesso. L’auspicio è di approvare il piano entro aprile”

“Ci si avvia a grandi passi verso la cosiddetta approvazione definitiva del PPCS, il piano particolareggiato del centro storico di cui la città è priva da molti anni” annuncia Andrea Scano, presidente della Commissione Urbanistica – L’iter per approvare il piano è lungo e complesso, occorrono anni di lavoro. La commissione è a buon punto e l’auspicio è quello di riuscire ad approvare il PPCS entro aprile.”

Sono 59 le osservazioni pervenute alla commissione urbanistica, sin dal mese di gennaio. Otto le riunioni svolte, una delle quali dedicata interamente al centro storico di Pirri e vari sonos tati i sopralluoghi  effettuati  in area particolarmente sensibili.  A partire da oggi – fa sapere Scano -, la Commissione esaminerà nel dettaglio le “controdeduzioni” ( le risposte da dare alle singole osservazioni) così come proposte dagli uffici. Verrà in seguito licenziato un documento che sarà il presupposto per il voto in aula della approvazione definitiva.

Le osservazioni hanno interessato sia argomenti di carattere generale che casi specifici nei quali si propone una modifica della classe di valore del fabbricato (spesso viene richiesta l’opzione che consente più facilmente processi di trasformazione del fabbricato, o quella che consente la demolizione e la ricostruzione), oppure si chiedono semplicemente delle precisazioni o delle correzioni di errori materiali.

Le osservazioni sono state esaminate una per una e illustrate dal dirigente del servizio competente il quale ha presentato oggi la relazione istruttoria. La commissione nelle prossime riunioni esaminerà la relazione istruttoria e darà il suo parere sull’accoglimento o meno delle osservazioni. Queste verranno poi votate in sede di consiglio comunale. Questo rappresenta l’ultimo passaggio per poter approvare definitivamente il piano.

“Siamo tutti consapevoli dell’importanza di questo momento, atteso da tempo da tanti cittadini cagliaritani” conclude Scano.