Addio al covo dello spaccio, Truzzu: “Nei prossimi mesi giù l’ex circoscrizione di via Cinquini”

Sarà demolita la vecchia sede circoscrizionale di via Cinquini, quella che da tempo è diventata il covo degli sbandati e dei tossicodipendenti che abbandonano le siringhe nella zona. C’è l’accordo tra il Comune e Area. Al suo posto un parco. Il sindaco: “Ma niente nuove case popolari”

Sarà demolita la vecchia sede circoscrizionale di via Cinquini, quella che da tempo è diventata il covo degli sbandati e dei tossicodipendenti che abbandonano le siringhe nella zona. C’è l’accordo tra il Comune e l’agenzia regionale Area. L’annuncio del sindaco Paolo Truzzu poco fa in commissione Bilancio. Area ha proposto al Comune la demolizione “nei prossimi mesi” dello stabile per la realizzazione di un parco urbano e nuova edilizia popolare. Ma il sindaco ha detto no alle  case popolari: “Is Mirrionis ne ha già troppe”.
Anche l’opposizione è d’accordo. “Apprendiamo dal sindaco la trattativa per abbattere la ex Circoscrizione di via Cinquini, su questo sono d’accordo”, scrive Fabrizio Marcello, capogruppo Pd, “Dico no alla proposta che fa Area di usare quelle volumetrie per nuove abitazioni di edilizia popolare, il quartiere ha già dato.

Servono servizi al quartiere”.