Teatro, tre capolavori in prosa per il Cedac a Iglesias

Teatro Electra


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

L’ironia della commedia e un viaggio nella Storia al Teatro Electra di Iglesias, che ospiterà – dal 16 marzo all’8 maggio 2014 – una rosa di tre titoli (per quattro recite) tra classici capolavori e testi contemporanei per la Stagione di Prosa 2013-14 firmata CeDAC nell’ambito XXXIV Circuito Teatrale Regionale Sardo. La rassegna ha un forte valore simbolico perché segna l’adesione, per la prima volta, dell’amministrazione comunale di Iglesias al Circuito, con un cartellone che spazia dalla satira dei costumi, tra spregiudicatezza morale e cecità della politica, alla memoria del Novecento, con un artificio letterario che permette di leggere nella mente e nel cuore dei protagonisti.

Il sipario si aprirà domenica 16 marzo alle 18.30 sulla “Mandragola” di Niccolò Machiavelli nella versione di Jurij Ferrini, uno dei più interessanti registi e interpreti della scena italiana; spazio poi giovedì 3 aprile alle 20.30 a “L’ho fatto per il mio paese” con Lucia Vasini e Antonio Cornacchione e chiuderà il trittico giovedì 8 maggio alle 20.30 “Una cena veramente straordinaria/ L’amore, la vita, la morte ai tempi del ghetto” di e con Senio G.B. Dattena, da un romanzo di John Hersey. Lo spettacolo del Teatro Barbaro, che rievoca la tragedia della Shoah, sarà proposto anche in matinée per le scuole (sempre giovedì 8 maggio alle 11).

Tre pièces diversissime – per epoca, stile e temperatura emotiva – capaci di affascinare e incuriosire un pubblico eterogeneo, e un appuntamento dedicato agli studenti in cartellone nello storico edificio, antico Monte Granatico trasformato in cinema alla fine degli Anni Venti e recentemente inaugurato e riaperto alla città, dopo i lavori di ristrutturazione, con una nuova vocazione squisitamente teatrale

“Questa è la nostra Stagione” è lo slogan e il fil rouge che attraversa tutto il Circuito, a sottolineare il ruolo fondamentale degli spettatori e lo stretto rapporto tra attore e pubblico che caratterizza il teatro, specialmente nel Novecento, e la dimensione dell’hic et nunc, quella misura di spazio e di tempo in cui si compie l’evento teatrale.

La Stagione di Prosa 2013-14 al Teatro Electra di Iglesias è organizzata dal CeDAC in collaborazione con l’amministrazione comunale, con il sostegno e il patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna e del MiBACT, e con il contributo della Fondazione Banco di Sardegna e il prezioso apporto della Sardinia Ferries, che ospita sulle sue navi artisti e compagnie in viaggio da e per l’Isola


In questo articolo: