Spaccio di droga a Capoterra: arrestati due fratelli pregiudicati

Sorpresi a spacciare droga nel loro appartamento in via XXV luglio e in un locale. Arrestati dal gruppo Falchi della Polizia Nicola e Francesco Giuseppe Gerina, rispettivamente di 18 e 21 anni, entrambi disoccupati e pregiudicati

Spaccio di droga. Nel loro appartamento in via XXV luglio e in locale. Arrestati dal gruppo Falchi della Polizia Nicola e Francesco Giuseppe Gerina, rispettivamente di 18 e 21 anni, entrambi disoccupati e pregiudicati.

Il servizio di osservazione eseguito nella serata di ieri ha permesso di rilevare un via vai di giovani che si recavano presso l’abitazione della famiglia Gerina,. Verso le ore 21:25 successive, viene individuato un giovane entrare nell’appartamento dopodiché le forze dell’ordine sentono la voce di due giovani che si accordano sul pagamento di un quantitativo di hashish.

A questo punto è scattata l’irruzione. è stata trovata una stecca di hashish e all’interno di un barattolo di ceramica, 15 pezzi di hashish, e 350 euro di cui euro 200 occultati in una scatola e altri 150 all’interno di una vetrina della camera da pranzo.

Nella cucina, sopra un ripiano della credenza venivano rinvenuti una forbice manico nero, coltelli, pellicole e un bilancino digitale di precisione e numerosi ritagli di cellophane e residui di cellophane solitamente utilizzati per imballare i panetti di hashish.

La polizia viene poi a conoscenza del fatto che Francesco Giuseppe Gerina, fratello di Nicola, assente dall’abitazione, aveva preso con se parte dello stupefacente con l’intento di venderlo. il giovane viene rintracciato nei pressi di un chiosco nel vicino parco “Liori”, luogo noto per frequenti episodi riguardanti lo spaccio di sostanze stupefacenti. Gerina si spostava poi a breve distanza, all’interno del locale “Il Palchetto Music Bar”, dove si con alcuni giovani si era trasferito in una sala interna. A questo punto, essendo divenuto impossibile proseguire con il servizio di osservazione, le forze dell’ordine alle ore 23:00, lo raggiungono e lo trovano accerchiato da vari giovani verosimilmente in attesa per l’acquisto dello stupefacente. La perquisizione a suo carico consentiva di rinvenire in una tasca del suo pantalone una busta in cellophane di colore bianco contenente sostanza stupefacente (34 pezzi di Hashish, per un peso complessivo di grammi 44,30).