Sestu, consiglio comunale flop: “Soldi pubblici ancora spesi male”

Michela Mura (Pd): “Documenti indisponibili e riunione fantasma”

Consiglio comunale flop a Sestu. Tutte le decisioni sul piatto vengono rimandate. Michela Mura del Pd attacca: “Ieri la seduta del consiglio comunale si è è chiusa per mancanza di numero legale. Pochi i presenti, evidentemente già si sapeva che il consiglio non si sarebbe fatto… Prima che cadesse il numero legale ho chiesto al Presidente come mai, nonostante nella convocazione ci fosse scritto che gli atti erano a disposizione dei consiglieri nell’ufficio della segreteria, come da regolamento, in realtà detti documenti non fossero disponibili e come sia stato possibile quindi convocare il Consiglio… Non ha risposto e ha chiesto a un consigliere di chiedere il numero legale… Perché spendere inutilmente i soldi pubblici convocando un consiglio che si sa in partenza che non si terrà? Perché far perdere ore di lavoro per andare negli uffici a richiedere documenti indisponibili? Perché far perdere ore di lavoro per una seduta che si sa che non si potrà svolgere? Ancora aspettiamo che le sedute del consiglio possano essere riprese… I nostri concittadini avrebbero assistito a un triste spettacolo ieri”.


In questo articolo: