Quartu Sant’Elena: da domani, parte il corso di formazione gratuito per l’extra-alberghiero

L’Assessorato al Turismo ha programmato una giornata gratuita di formazione dedicata agli addetti del settore extra-alberghiero operanti sul territorio comunale, nelle loro differenti tipologie. Un contributo diretto, quindi, affinché tutti possano operare nel rispetto dei protocolli anticontagio e in totale sicurezza.

Quartu Sant’Elena: da domani, parte il corso di formazione gratuito per l’extra-alberghiero. 
L’Amministrazione comunale si rende parte attiva del piano di ripartenza del settore turistico quartese, che deve necessariamente adottare un’adeguata azione di prevenzione contro l’emergenza sanitaria da Coronavirus che sta travolgendo il mondo intero. Come anticipato nei giorni scorsi l’Assessorato al Turismo ha programmato una giornata gratuita di formazione dedicata agli addetti del settore extra-alberghiero operanti sul territorio comunale, nelle loro differenti tipologie. Un contributo diretto, quindi, affinché tutti possano operare nel rispetto dei protocolli anticontagio e in totale sicurezza.
Il corso di formazione è in programma lunedì 21 settembre nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale e avrà una durata complessiva di 6 ore, suddivise tra la mattina (11-13) e la sera (16-20). È prevista la partecipazione fino a un massimo di 50 operatori, per ovvi motivi soggetti a registrazione. Oltre al nominativo e ai propri contatti, i partecipanti dovranno precisare anche il codice identificativo numerico (codice IUN) dell’attività. Tutti i presenti saranno ovviamente invitati all’igienizzazione delle mani e all’uso della mascherina.
Lavorare nel settore del turismo durante l’emergenza sanitaria significa adeguarsi ai protocolli di sicurezza, quindi anche modificare la consueta operatività affinché sia trasmessa ai clienti la dovuta sicurezza. È pertanto necessario rispettare nel dettaglio le direttive fornite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, a partire da un adeguato piano di autocontrollo, documentato e tracciabile, assolutamente indispensabile per l’ambito turistico.
Il piano portato avanti dall’Amministrazione si avvale della collaborazione della società Sardinia Co Hosting, che nell’ambito del progetto ‘Safe e Clean Extra’, oltre alle sessione informativa/formativa, mette a distribuzione degli operatori anche la fornitura di un Piano di Auto-controllo studiato precisamente sull’attività dell’extra-alberghiero, nonché le Linee guida per la gestione del rischio, le Procedure Operative e le Check List, da utilizzare quale materiale di comunicazione per gli ospiti, sia in italiano che in inglese.
‘Safe & Clean Extra’ è pertanto uno strumento completo in grado di assicurare agli operatori un altissimo grado di affidabilità delle loro strutture, un vero e proprio protocollo da mettere in atto con procedure specifiche e check-list semplici da attuare, ma concrete. L’offerta turistica quartese potrà così vantare un prodotto certificato, capace di dare garanzie concrete ai viaggiatori e riattaccare il mercato sfruttando tutte le sue potenzialità.
“Abbiamo sposato con convinzione il progetto ‘Safe e Clean Extra’, perché si tratta di uno strumento completo che darà un altissimo grado di affidabilità e sicurezza alle strutture ricettive quartesi dell’extra-alberghiero, sia per quanto riguarda i nostri stessi operatori che per i turisti in arrivo in città – spiega l’Assessora alle Attività Produttive e al Turismo Francesca Asquer -. La scelta di offrire il corso gratuitamente conferma l’interesse dell’Amministrazione per il settore del turismo e la volontà di dare un proprio contributo per il ritorno alla piena operatività, nel rispetto di tutti i protocolli imposti dall’emergenza sanitaria mondiale da Coronavirus”.

In questo articolo: