Quartu, mercoledì l’ultimo saluto a Marco Cogoni: il 19enne morto si era salvato dal naufragio della Costa Concordia

Mercoledì il funerale del giovane portiere, morto nell’incidente in via dell’Autonomia a Flumini. Nel 2012 si era salvato dal naufragio della nave da crociera Costa Concordia

Sarà la basilica di Sant’Elena, mercoledì prossimo alle 15, la chiesa nella quale si svolgeranno i funerali di Marco Cogoni. Il 19enne è morto ieri (domenica 20 gennaio 2019) nel terribile incidente automobilistico avvenuto a Flumini, in via dell’Autonomia. È tanta la commozione in città e anche in altri Comuni sardi: il giovane, infatti, aveva militato nelle giovanili del Cagliari, del Muravera e del Sant’Elena, rivestendo il ruolo di portiere. E nel suo passato c’è stato anche spazio per un “miracolo”: sette anni fa era riuscito a scampare al naufragio della nave da crociera Costa Concordia.

Un altro lutto, inoltre, aveva colpito la famiglia del 19enne: un cugino di Marco Cogoni, Luca Pusceddu, era infatti morto nel 2016 sul campo della San Francesco di Quartu: aveva battuto violentemente la testa per terra in seguito a una rovesciata.