“Museo Diffuso” a Sant’Antioco, si parte con la street art di Giorgio Casu

Abbellire le pareti di scuole ed edifici pubblici della città con la street art è una delle azioni rientranti nel più ampio progetto “Museo Diffuso”, il cui obiettivo principale è dare una nuova immagine ad angoli del centro del Sulcis: oggi le prime pennellate dell’artista Giorgio Casu che che realizzerà la sua creazione nella cabina Enel di via Belvedere

Al via la street art a Sant’Antioco: oggi le prime pennellate dell’artista Giorgio Casu che che realizzerà la sua creazione nella cabina Enel di via Belvedere, rappresentando un richiamo forte e deciso agli aspetti culturali più caratteristici di Sant’Antioco.
Abbellire le pareti di scuole ed edifici pubblici della città con la street art è una delle azioni rientranti nel più ampio progetto “Museo Diffuso”, il cui obiettivo principale è dare una nuova immagine ad angoli del centro del Sulcis Iglesiente ma anche ad alcune aree periferiche in attuale stato di abbandono e degrado, migliorando il paesaggio e il decoro urbano grazie all’espressione artistico-creativa dei partecipanti: artisti professionisti o emergenti, scuole e associazioni. La direzione artistica è affidata a Giorgio Casu, sardo di San Gavino Monreale, di comprovata fama ed esperienza internazionale, esecutore di murales in Messico e Sardegna ma anche a Miami, New York, Los Angeles, Costa Rica, Serbia, India e Australia che oggi inizia la sua opera a Sant’Antioco.