Muravera, la piccola Lucrezia salvata dall’annegamento grazie al 118

Tre minuti di Rianimazione sul posto, decisivi per salvare dall’annegamento una bimba cagliaritana di 3 anni, figlia di un avvocato cagliaritano. Ora sta bene ed è sotto controllo in Pediatria al Brotzu

Bimba cagliaritana salvata dall’annegamento a Muravera: in 45 minuti di corsa disperata, sono stati bravissimi gli operatori del 118. Che inizialmente l’hanno rianimata, poi portata nel reparto di Pediatria al Brotzu. Ma per salvare la vita alla piccola Lucrezia Ippolito di appena tre anni (figlia di un noto avvocatio cagliaritano) sono stati decisivi quei 3 minuti di rianimazione effettuati sul posto. La bimba aveva bevuto molto acqua e non riuscendo più a nuotare ha rischiato di annegare. Poi respirava a fatica, dopo esseere stata soccorsa e tirata fuori dall’acqua. L’espisodio è avvenuto al resort 4 Mori di Muravera, dove la famiglia stava trascorrendo qualche giorno di vacanza.  Nella foto, la piscina dell’hotel 4 Mori di Muravera. 


In questo articolo: