Monserrato, tariffe congelate all’asilo comunale: “Si deciderà con il prossimo bilancio di previsione”

Monserrato: per eventuali modifiche delle nuove tariffe dell’asilo comunale di via Capo d’Orso è necessario attendere il nuovo bilancio di previsione. La risposta della giunta Locci

Monserrato: per eventuali modifiche delle nuove tariffe dell’asilo comunale di via Capo d’Orso è necessario attendere il nuovo bilancio di previsione. Ieri la Giunta ha dato risposta alle interrogazioni durante lo svolgimento del Consiglio Comunale. Con riferimento all’interrogazione presentata dal consigliere di minoranza Andrea Zucca, dopo aver esaminato insieme agli uffici comunali preposti la situazione concernente l’asilo nido comunale, si rileva che la situazione attuale deriva da scelte effettuate ad inizio anno dal Commissario straordinario Gasperini. In particolare attraverso varie delibere lo stesso disponeva la concessione del servizio alla “Consorzio solidarietà ” predisponendo nuove tariffe e orario giornaliero di erogazione del servizio dell’asilo nido di via Capo D’Orso.

Oltre a ciò, si evidenzia il fatto che in base alla Legge 448/2001 il termine entro il quale gli EE.LL approvano le aliquote e le tariffe dei servizi pubblici locali coincide con la data di approvazione del bilancio di previsione, che nel 2019 é avvenuta per il Comune di Monserrato il 31 marzo sotto la guida del Commissario straordinario. Pertanto, l’Assessorato seguito attualmente da Tiziana Mori, insieme al Sindaco Tomaso Locci, alla Giunta e a tutta la maggioranza valuteranno la richiesta di modifica delle attuali tariffe o l’eventuale ripristino delle precedenti in sede di approvazione del nuovo bilancio di previsione 2020-2022. La Giunta Locci sta perciò valutando già da ora insieme agli Uffici il da farsi per effettuare possibili correttivi da apportare con il prossimo bilancio.


In questo articolo: