Monserrato, flash mob per ricordare il trentennale della caduta del Muro di Berlino: tutti con la maglietta speciale

Dopo le presentazioni di da parte del promotore della Mozione il consigliere comunale Nicola Mameli, e gli interventi istituzionali del Sindaco di Monserrato Tomaso Locci con un discorso molto importante rivolto ai ragazzi legato alla storia come maestra di vita, e diverse assessore come Maristella Lecca e Tiziana Mori che hanno spiegato l’importanza dell’evento per chi crede nei valori della fraternità, pace e diritti umani, vi è stata la melodia del musica legata alle note scaturite dal violino, da parte di una bravissima bambina

Monserrato: flash mob per ricordare il trentennale della caduta del Muro di Berlino. Oggi a Monserrato tanti cittadini, scuole Monserratine (diverse classi in delegazione della scuola primaria “Monumento ai caduti” , con la presenza di docenti e alunni) e anche una piccola delegazione di studenti e genitori frequentanti una scuola secondaria di I grado di Quartu (Istituto comprensivo n. 3) si sono ritrovati insieme agli attuali amministratori monserratini che avevano organizzato l’evento a ricordare la caduta del muro di Berlino.

Ampia presenza di consiglieri comunali di maggioranza e di minoranza per sottolineare ancora una volta la reciproca vicinanza e unità di intento verso argomenti importanti come lo stop alle guerre e ai muri non solo di cemento ma pure sociali (la mozione infatti era stata approvata all’unanimità del consiglio comunale nella seduta del 31 ottobre scorso).

Dopo le presentazioni di da parte del promotore della Mozione il consigliere comunale Nicola Mameli, e gli interventi istituzionali del Sindaco di Monserrato Tomaso Locci con un discorso molto importante rivolto ai ragazzi legato alla storia come maestra di vita, e diverse assessore come Maristella Lecca e Tiziana Mori che hanno spiegato l’importanza dell’evento per chi crede nei valori della fraternità, pace e diritti umani, vi è stata la melodia del musica legata alle note scaturite dal violino, da parte di una bravissima bambina che ha suonato diversi brani in ricordo del musicista Slava Rostropovich, poi si è passati alla parte clou. Infatti, con il sottofondo della canzone dei Pink Floid “Brick in the wall” un gruppo di partecipanti al flash mob si è posizionato da un lato e l’altro dalla parte opposta per far cadere la tela dipinta che rappresentava il muro di Berlino. Tutti i consiglieri comunali, Assessori e Sindaco hanno poi indossato una tshirt ideata ad hoc per l’evento con hashtag su #NoMoreWar #NoMoreWalls #peace


In questo articolo: