Monserrato, circola audio con insulti: tensione in maggioranza al Comune

Circola un audio in cui si sentono insulti della vicesindaca Lecca, infuriata contro il cambio al vertice del gruppo dei Riformatori in consiglio comunale. Oggi la replica della nuova capogruppo Valentina Picciau

Comune di Monserrato, tensione in maggioranza. La diffusone di un audio in cui si sentono insulti della vicesindaca Lecca, infuriata contro il cambio al vertice del gruppo dei Riformatori in aula, agita il consiglio comunale. Oggi la replica del nuovo capogruppo dei Riformatori Valentina Picciau.

“Non vi è alcuna macchinazione o complotto. Le discussioni sono il sale della democrazia e chi le scambia per complotti o macchinazioni non rispetta le posizioni e il pensiero altrui”, dichiara la Picciau, “il cambio del capogruppo in consiglio comunale è stato deciso dalla maggioranza del gruppo consiliare dei Riformatori, come previsto dal regolamento vigente e nei giorni scorsi nel direttivo cittadino è stata affrontata e sviscerata la questione.
La decisione di voler cambiare capogruppo”, aggiunge, “è stata presa nell’ottica di permettere al gruppo di crescere e dare la possibilità al consigliere Ignazio Tidu, in considerazione dei tanti atti che dovranno essere discussi in tempi brevi, di lavorare con piena efficacia alle due presidenze che governa. Mi auguro”, conclude, “che il fuorionda che è stato trasmesso in streaming in cui qualcuno ci ha definito con termini da censurare sia stato solamente lo sfogo di un momento. Archiviata la vicenda, per me è evidente che d’ora in avanti saremo più attenti nel seguire l’attività politica della Giunta e della maggioranza”.