Meteo di fine ottobre: freddo a est, mite a ovest

Differenze termiche anche a poche centinaia di chilometri

Non possiamo far altro che confermare l’ipotesi evolutiva lanciata ieri, o meglio, l’ipotetico scenario meteo-climatico dipinto da alcuni dei più autorevoli modelli di previsione. Conferma che giunge, tra l’altro, dal Multimodel a più ampio respiro e quindi da quel modello numerico-previsionale che fornisce una “media” delle ultime emissioni dei più autorevoli centri di calcolo internazionali. Osserviamo la mappa:

Per facilitarne la comprensione l’abbiamo rielaborata graficamente, ma non preoccupatevi, non c’è nulla di così complesso. Sintetizzando possiamo dirvi questo: a ovest dell’Italia il clima sarà decisamente mite (addirittura caldo), a est rimarrà freddo. E’ uno degli scenari tipicamente autunnali, perché non scordiamoci che le stagioni transitorie sono in grado di mostrarci enormi differenze termiche (dettate da quelli che in gergo prendono il nome di “scambi meridiani”) anche nell’arco di poche centinaia di chilometri.Prosegui la lettura