Maltempo rosso nel centro della Sardegna, strade come fiumi e fango a Bosa e nell’Oristanese

È iniziato il vortice di nubifragi e vento fortissimo, l’allarme principale su gran parte dell’ovest dell’Isola. Grossi disagi nel borgo di Bosa, l’acqua entra anche dentro le case: le precipitazioni potrebbero anche raggiungere i cento millimetri

Maltempo rosso sul centro della Sardegna, l’allerta massima della Protezione Civile si è rivelata azzeccata, sinora, soprattutto nell’Oristanese. A Bosa le strade sono diventate un mix di acqua e fango: la tanta pioggia è entrata anche nelle abitazioni, invadendo anditi e salotti. Le foto e i video in tempo reale stanno facendo il giro dei social, dalle vie principali sino all’estrema periferia del borgo sardo. E il peggio deve ancora arrivare: il picco dell’ondata di nubifragi e fortissimo vento è prevista dalla tardissima serata di oggi, lunedì 21 novembre, sino alle ore centrali della mattina di domani. La strada che collega Bosa con Montresta risulta, attualmente, impraticabile. E l’ondata di maltempo è destinata a colpire con violenza, stando alle ultimissime previsioni, anche parte del Nuorese e, in maniera leggermente meno intensa, anche tutto il Sulcis.
Allerta gialla, la più bassa, invece, nel Campidano e su tutta la costa est della Sardegna. L’allerta della Protezione Civile, con diversi colori, su tutta la regione, durerà sino alle 23:59 di martedì ventidue novembre 2022. Le squadre di vigili del fuoco, protezione civile e volontari sono pronte a intervenire in qualunque momento.


In questo articolo: