La sindaca di Assemini: “Occhio all’allerta arancione e gialla, ecco cosa fare in caso di forti piogge nelle prossime ore”

La sindaca di Assemini: “Per tutti questi motivi si raccomanda massima prudenza e di attenersi alle norme di comportamento da adottare pubblicate in Piano Protezione Civile Comune di Assemini, oppure nella sezione “sei preparato” della applicazione “Municipium” nella pagina Protezione Civile”. Ecco le regole da seguire

La sindaca di Assemini: “Occhio all’allerta arancione, ecco cosa fare in caso di abbondanti piogge nelle prossime ore”. La sindaca di Assemini Sabrina Licheri ha pubblicato un vademecum della prevenzione dopo l’allerta emanata dalla Protezione Civile: “Si informano i cittadini che il Centro Funzionale Decentrato (CFD) della Regione Autonoma della Sardegna, in data odierna, ha emesso un

AVVISO di allerta codice

  • ARANCIONE PER RISCHIO IDROGEOLOGICO (Criticità MODERATA)

a partire dalle ore 22:00 del 07.11.2019 (giovedì) e sino alle ore 18:00 del 08.11.2019 (venerdì)

sui bacini: IGLESIENTE, MONTEVECCHIO-PISCHILAPPIU, TIRSO, LOGUDORO

  • GIALLO PER RISCHIO IDROGEOLOGICO (Criticità ORDINARIA)

a partire dalle ore 22:00 del 07.11.2019 (giovedì) e sino alle ore 18:00 del 08.11.2019 (venerdì)

sui bacini: CAMPIDANO, GALLURA, E FLUMENDOSA-FLUMINEDDU

  • GIALLO PER RISCHIO IDROGEOLOGICO (Criticità ORDINARIA)

a partire dalle ore 18:00 del 08.11.2019 (venerdì) e sino alle ore 23:59 del 08.11.2019 (venerdì)

sui bacini: IGLESIENTE, MONTEVECCHIO-PISCHILAPPIU, TIRSO, LOGUDORO

Per tutti questi motivi si raccomanda massima prudenza e di attenersi alle norme di comportamento da adottare pubblicate in Piano Protezione Civile Comune di Assemini, oppure nella sezione “sei preparato” della applicazione “Municipium” nella pagina Protezione Civile

Se sei all’aperto

  • Per lo svolgimento di attività nelle vicinanze di un corso d’acqua (anche un semplice pic-nic) o per scegliere l’area per un campeggio:
  • scegli una zona a debita distanza dal letto del torrente e adeguatamente rialzata rispetto al livello del torrente stesso, oltre che sufficientemente distante da pendii ripidi o poco stabili: intensi scrosci di pioggia potrebbero attivare improvvisi movimenti del terreno.

In ambiente urbano

  • Le criticità più tipiche sono legate all’incapacità della rete fognaria di smaltire quantità d’acqua considerevoli che cadono al suolo in tempi ristretti con conseguenti repentini allagamenti di strade. Per questo:
  • fai attenzione al passaggio in sottovia e sottopassi, c’è il rischio di trovarsi con il veicolo semi-sommerso o sommerso dall’acqua;
  • evita di recarti o soffermarti anche gli ambienti come scantinati, piani bassi, garage, sono a forte rischio allagamento durante intensi scrosci di pioggia.

E in particolare se sei alla guida:

  • anche in assenza di allagamenti, l’asfalto reso improvvisamente viscido dalla pioggia rappresenta un insidioso pericolo per chi si trova alla guida di automezzi o motoveicoli, riducendo tanto la tenuta di strada quanto l’efficienza dell’impianto frenante;
  • limita la velocità o effettua una sosta, in attesa che la fase più intensa, che difficilmente dura più di mezz’ora, del temporale si attenui. È sufficiente pazientare brevemente in un’area di sosta. Durante la fase più intensa di un rovescio risulta infatti fortemente ridotta la visibilità.

In questo articolo: