Guardie giurate, stipendi da fame a Cagliari: “Adeguiamoli”

La proposta di Edoardo Tocco

L’adeguamento delle retribuzioni spettanti ai vigilantes in servizio negli immobili regionali. Il provvedimento è stato auspicato dal consigliere regionale Edoardo Tocco (FI): «E’ stata già presentata una risoluzione della prima commissione orientata a mantenere i livelli contrattuali e occupazionali precedenti – evidenzia l’esponente degli azzurri – con un trattamento economico vantaggioso per le guardie giurate. Un disegno che, sinora, è stato disatteso, in quanto con il nuovo appalto sono stati tagliati gli stipendi ai dipendenti assorbiti dalla società che ha vinto il bando». L’appello di Tocco è chiaro: «Occorre adottare dei criteri di pagamento uniformi per il personale che svolge il servizio di vigilanza all’interno degli immobili regionali – continua il consigliere – per evitare disparità di trattamento tra i dipendenti».  Attualmente, una grande fetta del personale assorbito percepisce una retribuzione pari ad appena 700 euro mensili. Un emolumento – conclude Tocco – al di sotto dei parametri stipendiali del settore, che non tiene conto della formazione e del lavoro svolto dai vigilantes.  (Alessandro Congia Castedduonline.it)


In questo articolo: