Editoria:positivo incontro Firino con gli editori sardi

La Regione sarà al salone di Torino nel segno di Sergio Atzeni

Molte le idee e i progetti condivisi, nell’incontro di questa mattina alla Biblioteca regionale di viale Trento a Cagliari, tra l’assessore dei Beni Librari Claudia Firino e i rappresentanti del mondo dell’editoria sarda. Confermata la partecipazione della Regione al Salone del Libro di Torino, alla quale l’Assessore Firino intende dare una connotazione forte, prendendo spunto dal ventennale della scomparsa di Sergio Atzeni. “A Torino ci saremo, con lo stand dei libri degli editori sardi e le relative presentazioni, ma intendiamo esserci anche con un segno specifico che parli della nostra storia e della nostra cultura a partire dagli scritti di chi, con grande maestria e sensibilità, fuori dagli stereotipi e inventando un nuovo linguaggio, ha saputo dare una voce originale alla Sardegna e alle sue mille storie. L’idea, condivisa questa mattina anche con l’AES e gli Editori indipendenti, è di costruire un progetto intorno agli scritti di Sergio Atzeni”, ha dichiarato l’esponente della giunta.

Nel corso dell’incontro si è inoltre parlato degli aggiornamenti da inserire nella normativa regionale, alla stregua delle innovazioni tecnologiche e del mercato dell’e-book. “È sempre più importante dare sostegno all’innovazione delle imprese e alla digitalizzazione. Legata a questa è la questione delle traduzioni, indispensabile per promuovere l’esportabilità dei nostri prodotti”, ha spiegato l’Assessore. “Per una maggiore distribuzione e promozione nel mercato locale, è inoltre importante assicurare la presenza dei libri sardi nei luoghi di rilevanza turistica quali porti ed aeroporti”.

Si è infine parlato di contenuti a proposito del rapporto con la scuola. Su questo fronte la collaborazione con gli editori dovrà essere sulla produzione di contenuti soprattutto digitali destinati ai ragazzi per interventi contro la dispersione scolastica.