Cinema da rilanciare in Sardegna, la Regione pubblica i nuovi bandi

Da 5 anni non c’era alcuna promozione per il cinema sardo

Produzioni, circuiti, festival, rassegne, premi, seminari e convegni. Dando seguito della delibera di giunta dello scorso 7 agosto, l’assessorato della Pubblica istruzione ha pubblicato i bandi per la concessione di contributi per progetti di produzione e di promozione della cultura cinematografica. “Abbiamo messo fine all’assenza di bandi per il cinema che durava dal 2010 e rispettato gli impegni presi con gli operatori – ha dichiarato l’assessore Claudia Firino – È nostro interesse favorire lo sviluppo del settore in Sardegna”.

Quattro i bandi della coproduzione e cinque quelli della promozione cinematografica, con scadenza rispettivamente il 30 settembre e il 16 settembre, per dare modo alla commissione esterna di valutare i progetti e alla struttura di impegnare gli importi entro il 31 dicembre. I bandi per la didattica e la ricerca saranno rilasciati il prossimo mese per dare modo alle scuole e alle università di essere pienamente operativi.

1.309.600 euro per la coproduzione di lungometraggi di rilevante interesse regionale; 250 mila euro per i progetti di cortometraggi e 200 mila euro per i progetti di sceneggiatura. Alla diffusione e distribuzione di opere cinematografiche di interesse regionale sono destinati 150 mila euro. La ripartizione delle risorse vede la destinazione di 250 mila euro per i festival e lo stesso importo per le rassegne, 100 mila per i premi, 50 mila euro per i circuiti e 30 mila per seminari e convegni.


In questo articolo: