Catturano un cinghiale a Villaputzu ma vengono scoperti dai forestali: coppia di pregiudicati nei guai

I due hanno catturato il povero animale con un laccio e lo stavano infilando nel portabagagli. Fondamentale l’intervento dei forestali di Muravera, per la coppia di bracconieri è scattata la denuncia

Un altro caso di bracconaggio con i lacci in Sardegna. È successo a Villaputzu, in località Gutturus. Il personale della stazione forestale di Muravera, a seguito di una serie di segnalazioni circa la presenza di lacci, ha intensificato l’attività di controllo e ieri ha intercettato e colto in flagranza di reato due individui che stavano prelevando un grosso cinghiale catturato al laccio e lo stavano caricarlo in auto. I due sono stati bloccati dai forestali. Nelle abitazioni dei due bracconieri sono stati sequestrati un fucile e diverse munizioni. Le due persone, entrambe di Villaputzu, pregiudicate per reati venatori, sono state denunciate all’autorità giudiziaria il per reato di cattura di animali con sistemi non consentiti.

Le attività portate a termine si inquadrano nell’attività di controllo del territorio che in questo periodo vengono intensificate per contrastare fenomeni di bracconaggio a danno oltre che della biodiversità ma anche della pratica venatoria esercitata secondo le regole e le norme che la disciplinano.