Cagliari piange Angelo Murtas, addio al “santone” del tennis cagliaritano: uno sportivo vero

La sua vita, le sue amicizie sono tutte nel mondo dello sport dove Angelo è stato apprezzato da tutti per il suo modo giocoso di rapportarsi agli altri, sempre scherzoso e sorridente. Lo sport sardo perde un vero gigante, la cui memoria rimarrà indelebile (nella foto il primo a sinistra)

Cagliari piange Angelo Murtas, addio al “santone” del tennis cagliaritano. Era uno sportivo vero, da giovane aveva giocato a livello nazionale anche a pallavolo e basket nei primi anni di costituzione dell’Aquila a Su Siccu per poi passare definitivamente ed esclusivamente a quello che sarebbe diventato il suo amore per la vita, oltre alla moglie e alle due figlie: Ilaria Murtas, seconda a miss Italia e Laura Murtas, moglie dell’ex capitano della pallavolo Cagliari di serie A Alessandro Mascia.

Uno dei primi a ricordarlo su Fb, nella notte, è stato Pier Paolo Murgioni, grande sportivo e organizzatore del beach volley cagliaritano e non solo. Angelo Murtas era la memoria del tennis a Cagfiari: in tanti hanno imparato a palleggiare con lui. Maestro di tennis allo storico tennis Club di Monte Urpinu. Ma anche a Margine Rosso, o a Stella di Mare 2: ovunque c’era un campo e un piccolo Wimbledon, poteva davvero esserci lui.

La sua vita, le sue amicizie sono tutte nel mondo dello sport dove Angelo è stato apprezzato da tutti per il suo modo giocoso di rapportarsi agli altri, sempre scherzoso e sorridente. Lo sport sardo perde un vero gigante, la cui memoria rimarrà indelebile. Più volte campione sardo, ma soprattutto campione di sport nella vita.

jacopo.norfo@castedduonline.it


In questo articolo: