Arrestato dalla Forestale presunto incendiario: si tratta di un allevatore di Las Plassas

Avrebbe appiccato il fuoco in un oliveto e in un’area boscata, mettendo in pericolo anche alcuni vicini edifici. E’ il terzo arresto della stagione, Solinas: “I nostri Forestali sono fondamentali per garantire sicurezza ai cittadini e all’ambiente e per combattere la battaglia quotidiana contro i criminali del fuoco”

La Sardegna devastata dagli incendi, nell’estate 2021 più che mai. Ma ci sono anche buone notizie: c’è stato oggi l’arresto di un presunto incendiario da parte della Forestale, il terzo in questa stagione.

Gli uomini del Nucleo Investigativo dell’Ispettorato di Cagliari, in collaborazione con la Stazione Forestale di Barumini, hanno infatti applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari a un allevatore di 35 anni di Las Plassas, per il delitto di incendio boschivo.

L’uomo avrebbe appiccato il fuoco in un oliveto e in un’area boscata, mettendo in pericolo anche alcuni vicini edifici. Il cerchio delle indagini si è chiuso intorno all’indagato grazie agli accertamenti tecnici e al supporto di strumenti di videoinvestigazione. La rilevanza delle prove, unite al pericolo di reiterazione del reato, hanno indotto il GIP a disporre la misura degli arresti domiciliari a carico dell’indagato.

Soddisfazione per il lavoro degli agenti viene espressa dal Presidente della Regione Christian Solinas: “I nostri Forestali, dice il Presidente, sono fondamentali per garantire sicurezza ai cittadini e all’ambiente e per combattere la battaglia quotidiana contro i criminali del fuoco”.

Questo arresto è il terzo della stagione eseguito dal Corpo Forestale; numerosi sono i soggetti denunciati a piede libero e sono in corso molteplici attività investigative.

Il Corpo Forestale invita i cittadini a rispettare le prescrizioni antincendio applicando la massima prudenza e segnalando al numero di emergenza 1515 non solo ogni focolaio, ma anche le notizie utili per reprimere i crimini incendiari.


In questo articolo: