Al via un corso di preparazione alle facoltà biomediche

Riservato ai migliori 150 studenti non vincitori ai test in Medicina/Odontoiatria e professioni sanitarie

Da oggi – sul sito Universitaly.it – gli studenti possono consultare le graduatorie del test di accesso ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria, e l’Ateneo di Cagliari propone una nuova iniziativa rivolta a chi non ce l’ha fatta. Partirà infatti nel mese di dicembre il primo percorso di preparazione ai test di ammissione ai corsi di laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia e di orientamento per la scelta dei corsi di laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia e di quelli della Facoltà di Biologia e Farmacia, organizzato direttamente dall’Università di Cagliari. L’iniziativa è rivolta ai 150 migliori studenti che non sono risultati vincitori al test di ammissione in Medicina/Odontoiatria e Professioni Sanitarie svolto presso l’Università di Cagliari, purché sia la prima volta che cominciano la carriera universitaria.

Come si ricorderà, ogni anno, infatti, più di tremila candidati partecipano ai test di ammissione della Facoltà di Medicina e Chirurgia, ma soltanto poco più del 10% risulta vincitore al test e si iscrive al corso di laurea desiderato. L’Ateneo propone ad una parte dei candidati esclusi un corso che – senza l’immatricolazione canonica – li prepari nelle materie del primo anno, tipiche anche dei test.

“L’obiettivo di questo percorso – spiega il Rettore, Maria Del Zompo – è sostenere la motivazione dei ragazzi che vogliano iniziare un percorso di formazione universitaria in questi corsi, migliorando la preparazione degli studenti che affronteranno per la seconda volta il test nell’anno successivo, ma al tempo stesso migliorando la conoscenza dei compiti delle figure sanitarie formate dall’Università. Lo scopo è anche evitare che i ragazzi si iscrivano in Medicina senza avere piena consapevolezza delle difficoltà e degli obiettivi professionali”. Il percorso proposto sarà così articolato: un modulo obbligatorio delle materie di base  con valutazione finale (Fisica e Matematica; Chimica e Propedeutica Biochimica; Biologia e Genetica), un modulo opzionale, con  valutazione finale (Statistica; Inglese; Informatica), un modulo obbligatorio di preparazione al test (Simulazione del test; Logica; Tecniche e metodi per affrontare i test) e un modulo obbligatorio di orientamento per Corsi dell’Area Medico/Sanitaria e per i Corsi Biologia/Farmacia. E’ previsto l’obbligo di frequenza per poter sostenere l’esame di ciascun modulo. E’ disponibile una piattaforma on line in cui sarà possibile esercitarsi sui test degli anni precedenti.

Nel caso di successiva iscrizione a seguito del superamento del test, le prove di valutazione superate dei moduli frequentati durante il corso di preparazione e la relativa votazione verranno considerati nei corsi di laurea in cui ci si iscriverà. L’iniziativa punta anche ad ottenere una migliore performance degli studenti sardi nelle graduatorie nazionali: ai partecipanti sarà garantito un congruo numero di crediti formativi (CFU) utilizzabili al primo anno di iscrizione di qualunque corso di laurea dell’area biomedica, ovviamente nell’Ateneo cagliaritano. Particolare non secondario, si mira ad evitare un danno economico alle famiglie e all’Ateneo. Infatti, la permanenza dello studente in altri corsi di laurea in attesa di superare la selezione – gli anni successivi al primo tentativo – genera, secondo i parametri del Ministero, un anomalo numero di abbandoni e di fuoricorso con gravosa penalizzazione economica dell’ateneo.

La tassa di iscrizione, in fase di definizione, avrà un importo non superiore ai 500 euro per l’intera frequenza del corso. Ulteriori informazioni sul percorso verranno pubblicate sul sito delle Facoltà coinvolte (alla sezione Orientamento) o  potranno essere richieste ai tutor di Orientamento della Facoltà di Medicina e Chirurgia e della Facoltà di Biologia e Farmacia.