A Sestu la “casa della musica” collegata al nuovo parco sul rio Matzeu: sì a bici e picnic

Ok al progetto per riqualificare gli argini del fiume e trasformare l’ex associazione dei combattenti nel nuovo polo musicale: spuntini e passeggiate sicure all’aria aperta

Un “percorso sonoro” che andrà dalla futura “Casa della musica” sino al Rio Matzeu, che sarà messo in sicurezza. Eccoli i progetti di Sestu approvati dalla Città Metropolitana, entro metà aprile arriveranno, salvo imprevisti, i fondi del Pnrr. Da via Gorizia a Corso Italia, arrivando sino al ponte di via Manzoni, ecco il nuovo parco fluviale: previste numerose discese al parco con rampe, gradoni e panchine. Sì anche a un maxi parco per svolgere attività all’aperto e per fare picnic. Saranno messe piante ed essenze mediterranee, lo scopo è quello di creare un piccolo bosco.

E, vicino a piazza Gramsci, la futura “Casa della musica” viene considerata un’opera strategica e potrà diventare un punto di riferimento per l’intero territorio nell’organizzazione di eventi o semplicemente nella creazione di un polo ludico-culturale a carattere quotidiano. La nuova struttura sarà in grado di creare un polo urbano di grade interesse, conferendo all’intorno residenziale un elevato livello di qualità abitativa e decoro urbano.


In questo articolo: