A Montevecchio vandali in azione, distrutta anche la cassetta della posta dell’800 riportata a casa 15 anni fa

Indignazione per gli atti vandalici di tutti gli abitanti della frazione mineraria e di tutti i migliaia di nati a Montevecchio sparsi in Sardegna e in Italia, dal Veneto alla Sicilia


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Montevecchio sotto attacco dei vandali.
Da sabato notte sono comparse scritte su muri, finestre, contatori, persino sui vecchi distributori del garage e sulla cassetta della posta dell’800. I carabinieri avrebbero già individuato i responsabili.

Infuriati i cittadini, in particolare per la cassetta della posta dell’800, tolta e portata al museo delle poste a Roma per il suo grande valore storico e poi riportata 15 anni fa a Montevecchio grazie all’impegno di cittadini e amministrazione.
Montevecchio, la miniera di piombo e zinco più grande d’Europa: la concessione mineraria porta i numeri Montevecchio 1, Montevecchio 2 e Montevecchio 3 e furono concesse e firmate il 28 aprile 1848 da re Carlo Alberto nel campo di Peschiera durante la prima guerra d’indipendenza.
Indignazione per gli atti vandalici di tutti gli abitanti della frazione mineraria e di tutti i migliaia di nati a Montevecchio sparsi in Sardegna e in Italia, dal Veneto alla Sicilia.